Gentile Avvocato,

sono il padre di un ragazzo di 18 anni che si appresta a diventare professionista in serie C. Il direttore sportivo ha convocato mio figlio, ormai maggiorenne, per firmare il primo contratto da professionista e ha chiesto se il ragazzo era o meno assistito da un procuratore. In realtà ne abbiamo due o meglio due che seguono il ragazzo da diversi anni e che, di continuo, ci chiedono di firmare la procura. Siamo arrivati a un bivio: scegliere uno dei due. Sono due bravi ragazzi, ma non sono né Mendes né Raiola e, pertanto, non sappiamo se potranno essere all'altezza della situazione. Come comportarsi in questi casi? Ne va del futuro di nostro figlio e non è una scelta facile...La ringrazio anticipatamente se potrà darci una risposta anche su calciomercato.com. Gabriele '60



Gentile Gabriele,

alla Sua lettera così garbata
- che per ragioni di spazio abbiamo solo accorciato - non possiamo non rispondere elencandole di seguito 3 brevi, ma spero utili consigli:

1. Controlli, innanzitutto, che i procuratori interessati ad assistere suo figlio siano regolarmente iscritti all'elenco dei procuratori sportivi. Basta fare una rapida ricerca su internet. Questo in quanto, nel caso in cui si avvalesse di un soggetto non iscritto all'elenco degli agenti, il contratto stipulato da suo figlio verrebbe considerato NULLO. 2. Si ricordi che se lo stipendio del calciatore sarà concordato al minimo contrattuale (i primi contratti sono quasi sempre al minimo!), nessun compenso spetterà all'agente. La durata non potrà superare i 3 anni.

3. Per poter essere assistito da un procuratore, suo figlio dovrà sottoscrivere un mandato di rappresentanza (c.d. procura) di durata massima biennale. Attenzione: controlli che sia apposta la data sulla procura e si faccia dare una copia del mandato stesso. Il mandato va depositato entro 20 giorni dalla sottoscrizione presso la Commissione Procuratori Sportivi. Solo attraverso il suddetto deposito il mandato sarà efficace.

Circa la scelta su questo o quel procuratore, non posso ovviamente prendere una posizione non conoscendo i "contendenti" in gioco. Parli con loro, cerchi di capire che progetto hanno sul ragazzo e che disponibilità di tempo e di attenzioni potranno riservare a suo figlio!

Ora passo la palla agli utenti di calciomercato.com: quali qualità dovrebbe possedere il procuratore sportivo ideale?

Per scrivere all'Avvocato Cataliotti utilizza lo spazio dedicato ai commenti, oppure vai su www.footballworkshop.it