E' fatta per il ritorno di Mattia Caldara dal Milan all'Atalanta: nella giornata di venerdì il difensore classe 1994 sosterrà le visite mediche con la squadra orobica. Il club bergamasco cercava un difensore e ha deciso di puntare sul rossonero ex Juve, che si è formato e imposto a grandi livelli proprio nei nerazzurri, i quali ora stanno cercando di cedere il danese Simon Kjaer, in esubero dalla squadra di Gasperini, sul quale ci sono i rossoneri.

I DETTAGLI -
Trattativa perfezionata nella giornata di oggi: Beppe Riso, agente di Caldara, ha fatto visita alla dirigenza rossonera nel primo pomeriggio per un summit durato circa mezz'ora, nel quale la dirigenza rossonera, come vi avevamo anticipato, ha confermato l'apertura all'addio. Il bergamasco, che in serata è giunto a Casa Milan per espletare le ultime formalità, lascia Milano per ritrovare spazio e fiducia: fumata bianca arrivata, la formula è un prestito gratuito di di 18 mesi con diritto di riscatto a 15 milioni di euro.

SI TRATTA KJAER - 
Milan che parimenti sta lavorando per portare in rossonero Simon Kjaer, pronto a fare percorso inverso Bergamo-Milano: il danese dell'Atalanta in prestito dal Siviglia, classe 1989, è una soluzione a tempo determinato, sei mesi, per il tecnico Pioli. Trattativa però slegata da Caldara, lavori di ristrutturazione in difesa per il Milan. ​