Milan

Donnarumma 5,5:
respinge bene su Ronaldo, salvo poi mostrarsi incerto sempre sul colpo di testa del portoghese che vale il gol vittoria. 

Calabria 6: regge l'urto su Cristiano Ronaldo, trova qualche verticalizzazione interessante su Cutrone. Positivo. 

Zapata 6: conferma l'ottimo momento mentale e fisico. Bene sia su Dybala che su Douglas Costa.

Romagnoli 6,5: giganteggia nel gioco aereo, dalle sue parti la Juve non sfonda. 

Rodriguez 5: viene spesso attaccato da Cristiano Ronaldo e va in difficoltà. Ha un altro passo anche rispetto a Douglas Costa che, quando si accende, riesce a fare male. Macchia la sua prova con la lettura errata del fuorigioco in occasione della marcatura bianconera.

Kessie 5: si nota fin dalle prime battute che non è la sua serata di gala. Spreca malamente due potenziali azioni da gol, si fa espellere per una entrata scellerata. Ingenuo.
Bakayoko 6: toglie tempo e spazio a Pjanic, risultando una ottima cerniera davanti alla difesa. Meno brillante rispetto al solito nel possesso palla. 

Paquetà 6: tenta e trova due giocate a effetto, confermando che la qualità è alta. Scende di tono nel secondo tempo ma desta sensazioni positive.   (dal 25' st Borini 6: anima e cuore nel cercare qualche contropiede nel finale di gara)

Castillejo 4,5: encomiabile per l'impegno che mette in fase di copertura, ma al contempo commette troppi falli banali e pericolosi. Rallenta spesso la giocata, vanificando più di un'azione. Il peggiore del Milan.   (dal 25' st Higuain 5,5: al termine di una giornata tragicomica non ci si aspettava molto di più dalla sua prova)

Cutrone 6,5: è in fiducia, tiene impegnata la difesa della Juventus praticamente da solo. Centra una traversa che grida vendetta con il piede meno nobile, il sinistro.  (Dal 34' st Conti s.v)

Calhanoglu 6: segnali di vero Hakan. Va spesso al tiro ed è una presenza costante all'interno della manovra rossonera. 

Gattuso 6: i suoi giocano un'ora di gara con grande intelligenza tattica e compattezza. Linee strette che imbrigliano la Juventus ma non basta contro Cristiano Ronaldo.