Il presidente dell'Atalanta, Antonio Percassi ha dichiarato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "A San Siro ha vinto anche Bergamo, non solo l'Atalanta. Ringrazio tutti i nostri tifosi, ma anche Inter, Milan e il sindaco Sala. Era meglio non prendere il gol, però pensiamo anche che potevamo prenderne di più e non solo segnarne di più. Poi siamo onesti: se prima della partita mi avessero chiesto se mi andava bene un 4-1, io avrei risposto di sì. A Valencia affronteremo uno squadrone, il ritorno sarà più complicato. Loro partiranno forte, dovremo resistere soprattutto nel primo tempo. Ci aspetta un ostacolo mica da ridere. Se passiamo sarà una cosa extraterrestre, ma ancora non si sa. L’unica cosa che si sa con certezza è che sarà una partitaccia". 

"Duvan Zapata è fortissimo ed è un giocatore in ripresa. Però anche senza di lui l’Atalanta è riuscita a fare bene, dunque oggi Gasperini sa di avere almeno due soluzioni, da poter utilizzare in base all’avversaria". 
"Ilicic-Gomez? In pochi possono contare su un contesto come quello dell’Atalanta: a Bergamo stanno bene, i tifosi li adorano, li fanno sentire importanti. C’è un grande gruppo di lavoro dirigenziale con un grande capitano, Luca, che per combinazione è anche mio figlio. E Gasperini anche a loro due ha regalato una condizione fisica che non avevano mai avuto. Così hanno dato continuità alla loro qualità: si vede benissimo che gli piace quello che fanno, a cominciare dal lavoro in settimana". 

"Caldara ha saputo che avrebbe dovuto giocare a 10’ dall'inizio della partita e ha dimostrato di essere anche un ragazzo intelligente, non solo un buon giocatore: che è già stato importante in passato, e lo sarà anche nel futuro dell’Atalanta".