Ci ha messo la faccia nei momenti più difficili, nonostante sia uno dei più giovani del gruppo. Patrick Cutrone dà sempre l'anima per il Milan, un atteggiamento battagliero che infiamma il pubblico di San Siro. Il numero 63 rossonero sogna di ripetersi a Ferrara domenica, uno stadio che gli ha portato fortuna nella passata stagione: doppietta nello 0-4 finale del 18 febbraio 2018.

INCONTRO A FINE STAGIONE - . Trentatré presenze in Serie A per Cutrone con tre gol all'attivo: contro la Roma alla seconda giornata, al decimo turno contro la Sampdoria e alla quattordicesima giornata contro il Parma. In Europa League, cinque presenze complessive con quattro gol mentre in Coppa Italia tre presenze e due reti. Patrick, con l'arrivo di Piatek a gennaio, si è dovuto accontentare del ruolo di prima alternativa per l'attacco. Non una situazione facile per un giocatore con la sua voglia di giocare sempre e comunque. A fine stagione gli agenti del giocatore faranno il punto con la società per il futuro in un clima di massima distensione. Perchè tra Cutrone e il Milan esiste un legame speciale e che non è stato messo in discussione. PIACE A TANTI - Un attaccante con le caratteristiche di Cutrone fa gola a tanti club, in Italia e all'estero. A gennaio c'era stato un tentativo del Torino andato a vuoto. Il Tottenham ci pensa in vista di una possibile cessione di Fernando Llorente. L'ultima novità la fornisce Radio Kiss Kiss Napoli - emittente ufficiale del club azzurro: il nome del classe 1998 è inserito nella lista redatta da Giuntoli e Ancelotti in riferimento ai potenziali nuovi acquisti del Napoli. Senza dimenticare l'interesse dell'Atalanta nell'eventualità di una partenza di Duvan Zapata. Il Milan (in attesa di delineare il futuro di Leonardo) non vorrebbe privarsi del suo attaccante: solo un'offerta davvero indecente potrebbe cambiare le idee del cub di via Aldo Rossi.