Il trasferimento di Nicolò Zaniolo al Tottenham, trasferimento che le voci da Londra danno quasi per sicuro, potrebbe complicare il buon esito della trattativa per Jordan Veretout. Con i probabili 40 milioni incassati, la società giallorossa potrebbe tentare il definitivo affondo con la Fiorentina, per mettere in rosa il sostituto proprio di Zaniolo. 

Sempre la Roma, per il 4-2-3-1 studiato da Fonseca, sta  valutando anche la possibilità di sondare il terreno per Suso, figura ideale per giocare largo a destra. Sembra comunque da escludere lo scambio con Pastore, come da ultime indiscrezioni. Sull'eventuale cessione dello spagnolo, bisogna  capire che cosa ne pensi l’allenatore Giampaolo, che magari vorrebbe provare Jesus dietro le due punte o come seconda punta, soluzioni che nel passato non hanno dato risultati positivi.

Devo essere sincero. Anch’io sono dibattuto sulla questione, se cedere o meno Suso, uno dei pochi giocatori di certificata alta qualità del Milan odierno. Da una parte, come detto, non ha mai convinto lontano dalla sua posizione preferita, ma con il nuovo allenatore potrebbe diventare un formidabile trequartista dietro le punte. La prossima mossa dei plenipotenziari rossoneri sarà intanto  quella di chiudere con Ismail Bennacer. Ho visto i novanta minuti del match tra Algeria e Nigeria, per seguire con attenzione il potenziale nuovo regista del Milan . Devo premettere che il tecnico algerino non lo schiera come metronomo davanti alla difesa, preferendogli Guedioura, ma piuttosto il numero 22 nordafricano gioca da mezzala sinistra, mostrando però compiutamente le sue qualità. Corsa, dribbling, grinta e soprattutto velocità di esecuzione, che emerge nell’assist anche in profondità. Insomma può presto diventare giocatore da San Siro. Avrei seguito con curiosità l’esperimento di Calhanoglu come alternativa a Bennacer davanti alla difesa, ma sembra che Giampaolo non abbia intenzione, per ora, di provare questa soluzione, preferendo ancora il carisma e la conoscenza del ruolo di Lucas Biglia, che l’allenatore rossonero forse non sacrificherebbe con tanta leggerezza. 

Dopo Bennacer e forse Veretout , Maldini e Boban si concentreranno su un giovane difensore centrale, per poi chiudere le priorità con la seconda punta, come ultimo tassello però. Tra le priorità, ripeto, perché poi comincerà il mercato delle opportunità. Giocatori giovani, magari in prestito, ma che possano alzare il livello della rosa. 

Il Club si sta muovendo, invocando sempre una parola cara al Milan dei giorni nostri, la Pazienza. Pazienza può essere qualche volta anche il sinonimo di Affetto o addirittura Amore, per la maglia, per la storia, per ciò che rappresentano questi colori. I dirigenti rossoneri si augurano che siano questi i sentimenti che accompagnino la nascita di questo progetto. Anche se è vero che qualche bella vittoria non regala la completa felicità, ma rende meno nervosi !