Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Fiorentina, preso Muriel: è perfetto, ora Simeone trema. Ma occhio al fisico...
Cosa può dare Muriel alla Fiorentina? Secondo noi può dare quanto serve alla Fiorentina e non solo per le sue qualità che sono certe, ma vanno smerigliate visto che in questa stagione ha giocato assai poco. C’è un aspetto in questo acquisto che va considerato: l’immediatezza. Il mercato invernale si è appena aperto e la Fiorentina ha colmato una lacuna già evidente alla fine del mercato estivo, la mancanza di una alternativa a Simeone. Attenzione: si parla di alternativa, non di riserva, perché quella c’era già, il giovanissimo (e per ora acerbo) Vlahovic. Portando a Firenze il colombiano, il club viola ha inviato un messaggio chiaro al Cholito: svegliati, perché sennò Muriel ti prende il posto. Simeone avrà capito (si spera) l’urgenza di questo acquisto. Se avesse fatto un girone d’andata decente, forse la Fiorentina avrebbe aspettato un po’ e magari si sarebbe orientata su un reparto diverso (manca un regista, tanto per essere chiari). Invece no, Corvino lo ha consegnato subito a Pioli, perché lo alleni e ne verifichi le condizioni fisiche in questa sosta e perché sia pronto, se possibile, per la sfida del 20 gennaio contro la Samp, una ex di Muriel.

Si accennava alle condizioni fisiche di questo talento colombiano perché da sempre sono il suo punto debole. Non è mai stato...asciuttino, non ha mai brillato per una forma esemplare e questi ultimi cinque mesi in cui è stato poco impiegato non lo hanno certo aiutato. Nel Siviglia ha giocato in tutte le competizioni 800 minuti, 19 presenze  con 4 gol, ma nella Liga è stato titolare solo una volta, contro la Real Sociedad, poi solo pezzetti di partita, con 1 gol realizzato contro il Barcellona. La ragione della sua partenza è questa, non trovava spazio in una squadra che in attacco si era rafforzata con l’ex milanista André Silva, capocannoniere della squadra andalusa con 8 gol insieme a Ben Yedder.    Muriel lascia una squadra che sta lottando per la Liga e che probabilmente conquisterà un posto in Champions (è terza, con 3 punti in più del Real e 4 sull’Alaves) per giocare in una squadra che non lotterà nemmeno per la Champions e che rischia fortemente di non iscriversi alla prossima Europa League. Lo fa perché vuole giocare e questa è una garanzia per la Fiorentina. Le intenzioni di Muriel sono buone, Pioli spera che siano anche serie.

Firenze non deve aspettarsi una montagna di reti dal colombiano. L’anno scorso, quando era titolare dell’attacco biancorosso, con Sarabia, l’ex palermitano Vazquez e Correa alle spalle, ha segnato in tutto 9 gol, 7 nella Liga e 2 nella Coppa del Re. Il suo record in campionato è 11 reti nell’Udinese 2012-13 e nella Sampdoria 2016-17. Deve aspettarsi però un giocatore capace di migliorare la qualità delle giocate d’attacco, bravo a dialogare negli spazi stretti, a dribblare l’uomo e a piazzare l’assist. Può diventare un riferimento prezioso per Chiesa, se questo ragazzo capirà che per fare gol è necessario appoggiarsi al compagno, in senso più generale alla squadra. E’ un centravanti tecnico che può giocare anche come esterno, ma non per tutta la fascia: ha una resistenza limitata. Magari Pioli riuscirà a mettere insieme Muriel e Simeone, formando una coppia sudamericana.
Alberto Polverosi

Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
00:00
3
di Daniele Longo e Alessandro Cosattini
Milan, oggi l'incontro col Genoa per Piatek: Leonardo prova l'affondo
17/01
1
di CM
Inter: dubbio riscatto per Vrsaljko, avanza la candidatura di Darmian
17/01
1
Giudice Sportivo: una giornata a Kessie, Romagnoli e Pjanic. Gattuso squalificato e multato, come il medico
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.