Le fughe in avanti, in tempi di Tour e di grandi corse a tappe, sono una specialità anche del mercato: perché tra sogni ed indiscrezioni, è piuttosto semplice che un nome venga amplificato, reso più contiguo di quello che, concretamente, si presenta. Un discorso che vale anche per Nicolas Pépé e del suo accostamento al Napoli. Il 24enne ivoriano è valutato dal Lille 75/80 milioni, dopo la stagione dell'exploit che l'ha visto protagonista con 23 reti e 12 assist complessivi. Un'annata così ha attratto gli occhi di tutti i grandi club europei: i due agenti dell'attaccante, Michael N'Cho e Samir Khiat, hanno ricevuto numerose proposte ed una quantità industriale di apprezzamenti.

FAMILY RULES - Michael N'Cho, in particolare, è l'uomo delegato dalla famiglia di Pépé a cercare la miglior soluzione per Nicolas. Al momento, in apice alle preferenze c'è il PSG: restare in Francia è una priorità. Dalla capitale, però, non arriveranno offerte fin quando la situazione Neymar non verrà sciolta. Bayern Monaco, Liverpool ed Arsenal anche si sono interessate e rappresentano delle alternative superiori al Napoli nella scala delle preferenze. Il Napoli viene tenuto in considerazione, vivo come pista possibile, ma non è la prima scelta. Anzi, c'è un incastro, al momento, piuttosto complesso, per far sì che la trattativa per Pépé possa iniziare in modo più serrato. Il Napoli ha manifestato il suo interesse, un accordo economico con il calciatore, di massima, già c'è. Resta il nodo delle preferenze e di una trattativa con il Lille che deve attendere condizioni migliori per svilupparsi. Al momento, non risultano contatti formali, se non ponti lanciati dalle diplomazie: il club francese è stato chiaro sulle cifre, Ounas piace ma non è una priorità, più un desiderio del Napoli di inserire l'algerino per abbassare il prezzo. Al momento, la strada è in salita per Pépé al Napoli.