Lucas Paquetá ormai è già rossonero a tutti gli effetti. Eppure, l'operazione completata da Leonardo grazie al filo diretto con il suo Brasile poteva allargarsi ad un altro nome che è stato fatto in sede di trattativa direttamente dai dirigenti del Flamengo, club che sta sfornando talenti e ha pensato di proporre al Milan l'idea di inserire anche Licoln nell'affare. Attaccante classe 2000, fresco 18enne da pochi giorni, Lincoln è seguito dai top club europei da diverso tempo col Barcellona in prima linea ma non solo. CLAUSOLA ECCESSIVA - La risposta di Leonardo solo poche settimane fa è stata chiara, netta anche nei confronti degli intermediari pronti a intavolare l'operazione: il Milan punta su Paquetá e non fa altri investimenti dal Sudamerica, almeno per questa sessione di mercato. Perché un jolly di talento puro ci sta, due acquisti di questa tipologia diventano un azzardo eccessivo. Leo ha declinato, il Flamengo ha chiesto infatti tutti i 50 milioni della clausola rescissoria per cedere Lincoln, giocatore totalmente diverso da Paquetá ma altrettanto promettente. Neanche una prelazione in favore del Milan che seguirà ancora questo ragazzo, eppure ha scelto: Paquetá è il brasiliano giusto per il Diavolo.