Serse Cosmi, allenatore del Perugia, parla in conferenza stampa dopo il ko contro il Napoli negli ottavi di finale di Coppa Italia: "Io ho guardato il Napoli distrattamente in queste ultime settimane, ma la sensazione avuta è che sia andato incontro a un paio di risultati negativi al di là di quelle che possono essere state le proprie colpe e difetti. Minimizzare tutto negli episodi potrebbe essere facile, ma auguro a Gattuso di non subire più tante reti. Da lontano è troppo semplice parlarne, ma non si conoscono veramente le cause". 



SUL VAR - "Sul nostro rigore ha avuto imbarazzo, su quello del Napoli no. Io sono rimasto sorpreso della chiamata perché non avevo capito niente di ciò che poteva essere accaduto. Mi hanno detto che Iemmello ha toccato con la mano, ma è veramente difficile tornare nello spogliatoio e subire un rigore senza sapere il motivo. Questo è spiazzante. In questo il caso il VAR dà giustizia, ma ti senti fuori dal contesto calcio. Non ho rivisto gli episodi". 

FALCINELLI-IEMMELLO - "Abbiamo anche Capone e Melchiorri, altri due attaccanti di esperienza e qualità. A Capone bisogna farlo capire. Non voglio giudicare. Iemmello è capocannoniere in Serie B e non aveva mai sbagliato un rigore, prima di me (ride, ndr). Ai miei attaccanti manca giocare uno per l’altro, devono legare di più in campo. Siamo arrivati 6-7 volte al limite dell’area, tirando sempre addosso all’avversario".