L'iconica Aston Martin DB5 è tornata, grazie ad una collaborazione unica tra Aston Martin e EON Productions, la compagnia che produce i film di James Bond. Dopo il successo di DB4 G.T, il progetto di creare una serie limitata di 25 modelli della storica DB5 Goldfinger diventerà realtà per i clienti da Aston Martin Works e EON Productions. La creazione delle nuove Goldfinger DB5 sarà basata sulla leggendaria auto di James Bond del 1964 e verrà costruita da Aston Martin Works a Newport Pagnell, la casa originale della DB5. Saranno autentiche riproduzioni delle DB5 viste sullo schermo, con alcune modifiche di comprensione per garantire i massimi livelli di qualità e affidabilità della costruzione.

IL RITORNO DELLA ASTON MARTIN DB5 E’ FINALMENTE REALTA’ - Questa autenticità si estenderà per includere gadget funzionanti come targhe rotanti e altro, che sono stati resi famosi in Goldfinger. I gadget saranno co-sviluppati con il premio Oscar Chris Corbould, supervisore degli effetti speciali dei film di James Bond. Ufficialmente approvate da Aston Martin e EON Productions, tutte le auto della serie Goldfinger saranno prodotte secondo una specifica, la vernice Silver Birch, proprio come l’originale.

DA GOLDFINGER AL CUORE DELLA GENTE - L'auto più riconoscibile di tutti i tempi, la DB5 fece la sua prima apparizione nel terzo film di della serie, Goldfinger, al fianco di Sean Connery nei panni di James Bond. Caricato con gadget e armamenti installati da Q Branch, l'Aston Martin dell'agente segreto è diventata un successo immediato. La DB5 ha recitato in altri sei film di James Bond: Thunderball (1965), sempre con Connery; GoldenEye (1995) e Tomorrow Never Dies (1997) con Pierce Brosnan e tre presenze al fianco di Daniel Craig in Casino Royale (2006), Skyfall (2012) e Spectre (2015). James Bond e la sua DB5 sono diventati due icone della cultura popolare e una delle partnership cinematografiche di maggior successo e durata di tutti i tempi.

UNA FORTUNA, MA SOLO PER POCHI - Andy Palmer, Presidente e Amministratore Delegato, Aston Martin, ha dichiarato: "La connessione tra Aston Martin e James Bond è qualcosa di cui siamo molto orgogliosi ed è straordinario che la DB5 rimanga la vettura definitiva di James Bond dopo tanti anni. Possedere una Aston Martin è stata a lungo un'aspirazione per i fan di James Bond, ma possedere una Silver Birch DB5, completa di gadget e costruita secondo i più alti standard nella stessa fabbrica delle auto originali di James Bond? Bene, questa è sicuramente la fantasia dei collezionisti. Gli abili artigiani di Aston Martin Works e l'esperto team di effetti speciali dei film di James Bond stanno per realizzare questa fantasia per 25 fortunati clienti”.

IL COSTO? “SOLO” TRE MILIONI DI STERLINE - Paul Spiers, Managing Director di Aston Martin Works, ha aggiunto: “La connessione tra Aston Martin e James Bond è nata più di mezzo secolo fa. Creare 25 continuazioni di Goldfinger DB5 e lavorare con EON Productions e il supervisore degli effetti speciali, Chris Corbould, è qualcosa di veramente unico”. Ogni DB5 Goldfinger avrà un prezzo di 2,75 milioni di sterline più tasse. Le prime consegne ai clienti inizieranno nel 2020.