Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

PIT STOP: mezzo secolo d'amore e di lotta al cancro, Volkswagen restaura gratis la sua Beetle FOTOGALLERY
Kathleen Brooks, proprietaria di questo maggiolino rosso che vedete nella fotogallery (soprannominato "Annie"), acquistò l'auto nuova nel dicembre 1966 e l'ha usata per recarsi al lavoro negli ultimi 51 anni. Brooks lavora assieme a pazienti affetti da cancro al seno e sopravvissuti, fornendo comfort e cure estetiche durante il trattamento e il recupero. Anche lei è una sopravvissuta al cancro al seno, dopo ben tre operazioni. Se qualcuno merita un restauro di fabbrica gratuito per la propria auto, è proprio lei.

VOLKSWAGEN, UN RESTAUTO LUNGO 11 MESI - Volkswagen ha impiegato 11 mesi, presso una propria fabbrica messicana, per ripristinare completamente la Beetle di Brooks, sostituendo il 40% delle sue parti e risparmiando 357 pezzi singoli. Il team di restauro è arrivato perfino a ricreare tutti gli adesivi originali che Brooks aveva messo in macchina durante i suoi anni di proprietà. Per ripristinare la condizione originale della vernice, il team ha preso il colore dall'interno del vano portaoggetti e lo ha abbinato allo chassis sabbiato e ridato a nuova vita.

GUIDARE NUOVAMENTE IL PROPRIO SCARAFAGGIO - Il direttore del progetto Augusto Zamudio ha detto che l'obiettivo non era quello di creare un Maggiolino di qualità museale, ma di riportare la macchina in uno stato in cui Brooks potesse guidarla e godersela per molti altri anni a venire. Come risultato, l'auto ha ottenuto freni a disco nuovi, aggiornati, una radio d'aspetto d'epoca moderna, un nuovo cablaggio, una sospensione rinfrescata, un motore ricostruito e una trasmissione. Come si può vedere nelle, il risultato finale è meraviglioso. 
 
Luca Talotta
Leggi anche...
11/12
1
di Luca Talotta
PIT STOP: sognava di andare a 1500 km/h, addio al progetto FOTOGALLERY
09/12
di Luca Talotta
PIT STOP: Nurburgring, la compilation degli incidenti più spettacolari VIDEO
05/12
1
di Luca Talotta
PIT STOP: la Ferrari gialla, erede della 360 Modena FOTOGALLERY E VIDEO
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.