Altro record di longevità per Fabio Quagliarella. L'attaccante della Sampdoria, autore dei gol dei momentanei 3 e 4-0 su rigore contro il Liechtenstein, diventa il marcatore più anziano nella storia della Nazionale italiana a 36 anni e 54 giorni di età. Battuti Panucci (35 anni e 62 giorni), Di Natale (34 anni e 241 giorni), Cannavaro (34 anni e 146 giorni) e Pirlo (34 anni e 28 giorni). 

Inoltre Quagliarella sale a 9 gol in azzurro e diventa il calciatore attualmente a disposizione di Mancini con più reti all'attivo in Nazionale maggiore. Nella ripresa al 72° minuto Mancini lo ha poi sostituito con Pavoletti (autore del definitivo 6-0) e il pubblico dello stadio Tardini ha regalato una standing ovation a Fabio, capocannoniere della Serie A con 21 gol, due in più di Cristiano Ronaldo e Piatek. 

Lo stesso Quagliarella ha dichiarato dopo il fischio finale: "Sto bene e non sento di avere già 36 anni. Questa serata rimarrà per sempre nei miei ricordi più belli. Ringrazio tutti: la Sampdoria, Mancini, il pubblico di Parma e i miei compagni di squadra. In particolare i rigoristi Jorginho e Bonucci che mi hanno fatto tirare".