Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Ronaldo, al Real non sarebbe successo. Ora basta, mettete il Var in Champions
L'espulsione di Ronaldo è, dal punto di vista arbitrale, una mezza follia: dà una spinta a Murillo che cade, peraltro senza fare sceneggiate, mentre entrambi stanno correndo verso il centro dell'area, quindi gli tocca i capelli per invitarlo a rialzarsi, cosa che in effetti il colombiano fa. Secondo una ricostruzione del labiale del colloquio tra arbitro e addizionale di porta, pare che il secondo abbia riferito di avere visto il portoghese tirare i capelli all'avversario. In realtà lo ha poco più che sfiorato: se quel contatto merita il rosso, ogni partita dovrebbe finire con tre espulsi per parte, forse più.

Ha colpito vedere Cristiano in lacrime mentre ripete "non ho fatto nulla": per carità, le vere vittime di ingiustizie sono altre, ma in effetti si tratta di una valutazione assolutamente iniqua; è comprensibile che il campione, attesissimo, abbia reagito in quel modo molto umano.

Ronaldo non è violento né scorretto, lo dice la sua carriera. In 153 partite giocate in Champions, non era mai stato cacciato e aveva rimediato appena 18 ammonizioni. Viene il dubbio, però, che conti anche la maglia che indossi. La Juve aveva salutato Cristiano infuriata con l'arbitro dopo un rigore concesso al Real Madrid allo scadere della gara di ritorno dei quarti di finale, e adesso sono i bianconeri a essere avvelenati per questo episodio che vede protagonista lo stesso portoghese. Solo che stavolta, con un'altra maglia, diventa vittima di un errore marchiano.
Pochi mesi dopo, il mondo di Ronaldo si è ribaltato. Un caso? La verità è che la Juve, spesso accusata in Italia di godere di favori arbitrali, in Europa ha un peso politico nemmeno paragonabile a quello del Real. E non tiriamo fuori i rigori che le sono stati concessi a Valencia: il primo è solare, il secondo ci sta (e comunque l'arbitro dopo l'espulsione di Ronaldo è stato probabilmente condizionato, avendo compreso che quel clamoroso provvedimento era eccessivo).

In tutto questo, l'espulsione di Ronaldo conferma ciò che sosteniamo da sempre: è incredibile che la Champions, la competizione più ricca del mondo, non abbia il Var. L'Uefa si arrenda: così non si può andare avanti.

@steagresti
 
Stefano Agresti

Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
19/09
3
Juve, l'arbitro Brych aveva arbitrato anche la finale di Cardiff contro il Real Madrid
19/09
2
Juve, il motivo dell'espulsione di Ronaldo: cos'ha detto l'addizionale
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.