La 'Brexit', si sa, sta tenendo in scacco i rapporti diplomatici tra Europa e Inghilterra. Ma l'eventuale uscita dall'Unione senza che le due parti in causa abbiano trovato l'intesa potrebbe avere ripercussioni surreali anche nel mondo del calcio. Una 'Brexit no deal', cioè senza accordi, cambierebbe immediatamente lo status dei circa 800mila lavoratori inglesi all'estero, facendoli diventare automaticamente extracomunitari. E ciò comprenderebbe anche i calciatori, che potrebbero essere costretti dai vari regolamenti legati al numero di extra-comunitari a rientrare in una squadra di Premier.

A disegnare lo scenario è il Sun, celebre tabloid inglese. Il quotidiano fa alcuni esempi molto eclatanti, ad esempio Gareth Bale - verso lo United - o il giovane e promettente Jason Sancho, bocciato dal City e esploso a Dortmund. All'interno dell'articolo vengono citati altri giocatori, ad esempio Marcus McGuane (dall'Academy dell'Arsenal a quella del Barcellona), Panzo del Monaco e Hudson-Odoi, che potrebbe andare al Bayern.
Il Sun però cita anche un blucerchiato, ossia il giovane centrocampista della Sampdoria Ronaldo Vieira, profilo tenuto in considerazione oltremanica perchè viene considerato molto interessante, anche in ottica nazionale. Lo scenario sembra comunque molto estremo, perchè Figc e Uefa monitorano la situazione. E' anche vero però che recentemente il presidente Ceferin si era espresso in merito alla situazione,annunciando che una Brexit avrebbe messo a rischio la presenza di squadra inglesi nelle competizioni europee.