Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Sconcerti a CM: 'Juve-Inter non c'è partita. Allegri banalizza Dybala. Solo il Napoli in corsa per lo scudetto. Il Var...'
Verso Juventus-Inter, per capire se tutto è già deciso o no. Con il Napoli che non molla e ha trovato il centravanti che aspetta dal mercato: Milik. E poi: la Var e il suo utilizzo, il rigore su Zaniolo, il fattore Spalletti, Dybala tuttocampista e la finta idea di Allegri, la Fiorentina che non cresce. Stimolati dalle domande dei nostri lettori, noi di 100° Minuto ne abbiamo parlato con Mario Sconcerti.
 
Sconcerti, siamo qui tutti a chiederci se la Juventus è imbattibile. Che ne pensi?
"E’ nettamente la più forte, non ci sono dubbi. Battibili lo sono tutti. Ma la Juventus non è la più forte solo in Italia, lo è anche in Europa: il cammino in Champions lo dimostra".

Venerdì c'è Juventus-Inter, cosa dobbiamo aspettarci?
"L’Inter è una squadra che ti rompe le scatole. Ha una mentalità da grande squadra, senza però esserlo. Prima non lo era e non aveva la mentalità. Ma non può andare oltre l’idea di un pareggio. E credo che se la Juve corre è più forte la Juve. E nettamente".

Tocca al Napoli tener vivo il campionato?
"Sì, sicuramente. Il Napoli più dell’Inter ha una squadra e ha un giocatore che all’Inter farebbe comodo: Allan. L’Inter quel giocatore non ce l’ha. E poi sta crescendo Fabian Ruiz, che si è messo anche a segnare. C’è da dire che il Napoli quest’anno deve vincere qualcosa, altrimenti finisce che hai dato il meglio di te senza aver vinto niente. E questo accelera la fine. Napoli e Roma però avrebbero dovuto approfittare in questi sette-otto anni della mancanza delle due squadre di Milano. L’Inter? Ha compromesso la stagione nelle prime due partite, perdendo col Sassuolo e pareggiando col Torino. Ha perso subito cinque punti sulla Juve".

A proposito del Napoli: forse ha trovato il suo centravanti.
"Milik è un giocatore indispensabile e fondamentale. Il problema di questi giocatori che fanno 22-23 gol ma non ne fanno 35 è che ti bloccano l’illusione del mercato. Ma non è facile trovare centravanti meglio di Milik e Mertens. Anzi è quasi impossibile. Peraltro sono una coppia che sta benissimo insieme. C’è bisogno di pensare sempre a qualcosa di diverso, non accorgendosi che nessun giocatore è perfetto. E’ un centravanti come se ne trovano pochi. Se guardi i gol di Mertens: è uno che trova la traiettoria improvvisamente, senza nemmeno guardare la porta. Se la media per un tiro è di dieci decimi, Cristiano e Messi arrivano a sei decimi, ma Mertens gli sta subito dietro, a sette".

Secondo te cosa intende Allegri per Dybala «tuttocampista»?
"Allegri non ha un’idea di futuro su Dybala, pensa alla prossima partita. Lui sa che adesso ha due grandi attaccanti, Cristiano e Mandzukic. E trovare un posto per Dybala non è semplice. Dybala è una seconda punta che deve stare vicino alla porta, per fare un dribbling e poi tirare. E poi che cos’è il tuttocampista? Insomma, è un ruolo alla Borja Valero, e in questo caso nessuno ha capito dove deve stare, infatti cambia ruolo tutte le volte. Se tu hai Dybala che sa saltare l’uomo e fare gol allora deve stare lì, a quattro metri dall’area di rigore. Se lo metti a quaranta metri lo banalizzi".
Capitolo Var. Come lo stanno usando gli arbitri?
"Credo bene, ma non dobbiamo dimenticare che il Var è un’opinione. Ti faccio un esempio: se un arbitro vuole condizionare una partita commette un errore evidente come quello di domenica? No. Certo, siamo tutti d’accordo che è incomprensibile non punire il fallo su Zaniolo. Rocchi può non aver visto, ma gli arbitri alla moviola un fallo così devono vederlo".

Che voto dai allo Spalletti visto all’Olimpico?
"Roma-Inter è stata bella e confusa da un punto di vista tecnico. Certamente Borja Valero e Brozovic non possono giocare insieme, sono due tuttocampisti - loro sì - e ti mettono in difficoltà quando devi rincorrere l’avversario. Poi se il terzo del reparto è Joao Mario, allora l’Inter - pareggiando all’Olimpico - ha fatto un miracolo. Ci sono dei parametri per giudicare la prestazione di una squadra: quanti palloni ha toccato Icardi? Pochissimi, e in un’occasione ha fatto gol. Ma se tu non hai fatto giocare il tuo centravanti non hai fatto la partita. Queste sono partite che scioccamente si definiscono belle, ma è stato un danno su tutte e due".

Che campionato sta facendo la Fiorentina? Da qualche tempo accusa troppe battute a vuoto, secondo te da cosa dipende?
"Siamo di fronte a una crescita interrotta, la Fiorentina è una squadra inespressa. C’è chi dice: è la squadra più giovane del campionato. Ma sinceramente a me cosa mi importa? Cosa mi danno adesso questi giocatori? Niente. E’ una squadra che può arrivare tra il 9° e il 12° posto. Se fai quattro acquisti e li sbagli tutti è inevitabile fare peggio dell’anno scorso. Perché hai perso il povero Astori e Badelj. Chiesa non è cresciuto, Pjaca è un giocatore che ha giocato la finale del Mondiale, ma a Firenze sembra un timido, sembra un ragazzo che non riesce a farsi invitare dagli altri a giocare al campetto: questa è la Fiorentina oggi, una squadra - ripeto - inespressa".
 

Furio Zara

Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
09/12
213
Milan, Leonardo: 'Ibrahimovic non arriverà. Studiamo l'affare Fabregas'
09/12
135
di Marcello Chirico
ESCLUSIVO!
Icardi non vale mezzo Ronaldo: Inter, anche quest'anno vinci il prossimo...
08:30
91
Icardi al Bernabeu per River-Boca: Inter imbarazzata, tifosi infastiditi
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.