L'acquisto di Igor non basta a rendere meno amare queste prime settimane di mercato. Perché il rinnovo di Semplici aveva buttato un po' di fumo negli occhi dei tifosi, fiduciosi per la permanenza del tecnico. Le prospettive di mercato, però, ad oggi, sono davvero tetre: Bonifazi è già tornato a Torino (contro-riscattato dai granata), Lazzari è pronto a fare il salto in una grande e anche Petagna ha deciso di provare una nuova esperienza. 

Un mese drammatico, insomma, nel quale stanno venendo a mancare tutte le colonne della grande stagione appena conclusa. E se l'obiettivo sarà fare meglio di quest'anno, bisognerà fare un grande lavoro sul mercato per colmare le lacune aperte da chi ha già detto addio e da chi lo dirà.  Un mercato che non può prescindere da investimenti importanti e mirati, con giocatori di esperienza e qualità. Perché fare meglio di quest'anno non sarà facile, ma fare peggio lo è. Soprattutto se si pensa alle squadre neopromosse, decisamente più strutturate di Frosinone e Chievo. La lotta salvezza sarà ancora più dura e il mercato dovrà essere all'altezza, altrimenti la Serie B diventerà molto più di un semplice spauracchio.