Prima la Lega Professionisti gli concede un gol di cui era comproprietario Zaza, poi la Uefa gli assegna una rete che in realtà era autorete del portiere armeno e il giorno dopo gliela toglie, comunque sia il Gallo Belotti restra saldamente in testa alla classifica del Supercannoniere con 8 gol realizzati in tre competizioni diverse. Ora lo insegue a quota 4 un terzetto formato dai suoi compagni di squadra Izzo e Zaza e dal colombiano Muriel che rientra in Italia dopo la doppietta segnata contro il Brasile.

A 3 ci sono Berardi, Dzeko, Immobile e Gervinho. Come si ricorderà, la classifica del Supercannoniere somma tutti i gol segnati nelle partite ufficiali della stagione (campionato, Coppa Italia, Champions, Europa League, Supercoppa Italia, nazionali e Under 21) dai giocatori di Serie A.