Torna l'appuntamento quotidiano di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. Tema di oggi sono gli stipendi della Serie A.

La Juve, con i suoi 294 milioni, doppia Inter e Roma, quasi triplica il Napoli. Essere ricchi è condizione necessaria, ma non sufficiente: a vincere è solo una. La dimostrazione è l'Inter post-Moratti e il Milan post-Berlusconi: la grandezza leggendaria delle squadre e la bravura dei dirigenti sono scomparse davanti ai soldi dei dirigenti. Gli stipendi di Ronaldo, De Ligt, Higuain e Dybala pagano quelli di 14 squadre: è difficile dire ancora che vincono semplicemente i più bravi.