Non sono settimane felici per Joachim Andersen. Il difensore danese classe '97 della Sampdoria è fresco di rinnovo, ma il suo futuro si gioca sulla prossima estate e le ultime prestazioni non sono state brillantissime, anche sotto gli occhi dei top club che lo seguono. Se l'Inter è convintissima da tempo delle sue qualità e ha già avuto diversi incontri con le parti, la Juventus sta cercando di inserirsi ma con cautela sul fronte prezzo. Perché partita dopo partita la situazione cambia e c'è una corsa a questo centrale, ognuno con la propria strategia. QUESTIONE DI CIFRE - Come già raccontato, i bianconeri hanno aperto a una proposta da 20/25 milioni di euro che non convince il presidente Ferrero, la valutazione fatta dalla Samp parte da 35 milioni di euro. Al momento la Juve li ritiene troppi, vorrebbe mettere le mani su Andersen a condizioni decisamente più vantaggiose, anche a costo di inserire contropartite tecniche nell'affare o di far arrivare il difensore a Torino nel 2020, tra un anno e mezzo. Insomma, le cifre stanno diventando un problema perché Andersen vive un momento di forma tutt'altro che impeccabile. Ma la Samp è sicura del suo talento e non molla di un centimetro, forte dell'interesse dell'Inter e degli inserimenti imminenti dalla Premier. E ora la Juve studia una strategia al ribasso...