'Ballou' Tabla: il nuovo Drogba, che ha rubato la scena a Schweinsteiger
05/04/2017, 13:30
di Stefano Benzi
Quando sabato sera ho commentato Chicago Fire-Montreal Impact era logico che gli occhi di tutti fossero per lui, Bastian Schweinsteiger e per la splendida moglie, Ana Ivanovic tennista con quindici vittorie WTA una delle quali al Roland Garros che come qualche collega americano ha malignamente sottolineato, ha vinto il suo trofeo più importante sposandosi Schweinsteiger. Ana, che ormai si è ritirata, ha guardato tutta la partita in piedi, nascosta dietro grandissimi occhiali scuri.

Bastian è esattamente quello che sembra: un grande professionista, una bella persona, uno splendido testimonial e Chicago, reduce da una stagione a dir poco disastrosa e con la seconda peggiore media di pubblico pagante dell’MLS aveva un bisogno disperato di un colpo di scena per rilanciarsi. A preoccupare i dirigenti di Chicago erano soprattutto i numeri delle squadre giovanili: risultati opachi e una forte flessione nell’accesso alle squadre infantili. Di qui l’investimento Schweinsteiger, e a Chicago sono letteralmente impazziti. Alla prima conferenza stampa c’erano quasi più giornalisti che per i Cubs e Ana Ivanovic è già stata nominata madrina della città.

Esagerato? Forse sì, ma fa parte della cultura americana creare i suoi personaggi, alimentarli e renderli simboli: per poi magari distruggerli. Schweini si è presentato al campo di allenamento mercoledì: doppio allenamento giovedì e venerdì, chiudendo con un’interminabile serie di calci d’angolo e calci piazzati (parlano di 62 tiri, il tedesco si è fermato sul campo un’ora più dei compagni). Domenica, a benedire la notizia del momento, è arrivato il suo primo gol: azione di calcio d’angolo, cross di Accam e tuffo di testa per la rete dell’1-0.

I titoli dell’indomani sono salvi…. Ma c’è qualcun altro che ha rubato la scena a Schweinsteiger e che ci piace sottolineare: si chiama Jean-Yves Tabla, ha soltanto 18 anni ed è nato in Costa d’Avorio. A dodici anni, dopo un camp organizzato dalla MLS, si è trasferito con la madre in Canada: oggi ha doppio passaporto. Gli amici da sempre lo chiamano Ballou e questo nomignolo gli è rimasto appiccicato. Prima partita da titolare: primo gol, con una bella sassata di gran personalità da almeno venticinque metri dopo una partita eccellente tutta scatti, finte e cross.

Poche ore dopo il suo gol, Drogba, che ha firmato a 39 anni un contratto biennale con i Phoenix Rising – seconda divisione USL – gli ha mandato un messaggio: “Giochi proprio dove giocavo io, sei forte, fatti onore”. 
 
Stefano Benzi
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
00:00
228
di Pasquale Guarro
ESCLUSIVO!
MILAN, ACCORDO CON KESSIE: scavalcata la Roma, ecco i dettagli
29/04
154
di Nicola Balice
Guida sbaglia e Allegri se la prende con i suoi: questa è la mentalità della Juve
09:10
119
Juve, Guida ammette: 'Ho sbagliato, contro l'Atalanta era rigore'
29/04
63
Bonucci allo stadio per tifare Belotti
29/04
60
di Federico Albrizio
Milan, il vero colpo sarà in attacco: da Morata ad Aubameyang, le ultime
09:20
57
Milan, niente fascia a Donnarumma: con il Crotone il capitano sarà Zapata
09:00
49
ESCLUSIVO!
Tutti pazzi per Conti: l'Inter ha un jolly, la Juve cambia idea. Ma non è finita...
29/04
40
Napoli, De Sciglio preferisce la Juve
09:45
28
Ag. Dybala: 'Lo voleva mezza Europa, ma sogna di vincere tutto con la Juve'
29/04
27
BUNDESLIGA: BAYERN CAMPIONE! ANCELOTTI NELLA STORIA
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook