Milinkovic da urlo, la Juve è invaghita da tempo: scout, retroscena e rinnovo
06/03/2017, 08:00
di Fabrizio Romano
Chiunque avesse avuto dubbi deve ricredersi. Continuità, qualità, quantità: Milinkovic-Savic è un giocatore vero. E di primo livello. Non solo per l'età che ha - classe 1995 - ma per tutti i colpi che mostra da mesi e continua a mostrare, domenica dopo domenica, anche infrasettimanale, magari in un derby di Coppa Italia giusto un po' delicato. Sergej è un carro armato, un misto di potenza e tecnica che in un centrocampo moderno sta meravigliosamente. Brava la Lazio a scovarlo e crederci, anche quando la corsa sembrava finita con la Fiorentina che lo aveva in pugno. E invece no: lacrime all'uscita dalla sede, ritorno in Belgio, firma con i biancocelesti. Che ora si ritrovano una pepita d'oro.

RADAR JUVE - I radar della Juventus su Milinkovic sono accesi, confermato. Nessuna trattativa, nessuna offerta, nessun discorso aperto anche perché pensare di trattare con Lotito è complesso in generale, figuriamoci per un giocatore cui è impossibile dare una valutazione definitiva ad oggi, vista la continua crescita. Eppure, Marotta e Paratici lo hanno iscritto alla lunga lista degli osservati speciali per il futuro prossimo. Uno di quelli da tenere d'occhio, con tanto di retroscena. Da mesi la Juve sta seguendo di Milinkovic, ma da anni gli scout bianconeri ne monitorano le qualità. Con le nazionali under della Serbia e poi al Genk è stato seguito in tribuna dagli osservatori della Juve più volte, sempre report positivi ma senza stringere. Oggi, è un'idea che ritorna a livelli (anche economici) decisamente diversi.

BUNKER LAZIO - Di sicuro, la Lazio non ha nessuna intenzione di fare sconti. Ma neanche di sedersi a un tavolo a trattare, anzi. Lotito punta sull'idea di tenerlo e blindarlo con un contratto che vada oltre il 2020, a cifre importanti. Oggi Milinkovic guadagna 750mila euro, la proposta supererà ampiamente 1 milione all'anno per poter accontentare il giocatore e valorizzare il suo stipendio come quello dei compagni al suo livello. Un percorso naturale che la Lazio ha scelto, trattenendo Milinkovic e puntandoci a occhi chiusi. Perché questo ragazzo segna, fa segnare, sbaglia raramente una partita. La stellina biancoceleste per ora non si tocca, la Juve lo sa, aspetta osserva e spera. Ma non è sicuramente sola...
Fabrizio Romano
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
05/03
di Greta De Cupertinis
Lazio, le pagelle di CM: brillano Immobile e Milinkovic
05/03
11
Lazio, il ds Tare: 'Milinkovic-Savic via? Non è nei nostri piani. Inzaghi resta'
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook