PAGELLONE: Allegri, coraggio da 10. Spalletti come Capello: 9. Genova giù: 1
23/01/2017, 12:15
di Stefano Agresti

10 IL CORAGGIO DI ALLEGRI. Spesso ne abbiamo criticato l’atteggiamento troppo prudente, che ha portato la sua Juve a esprimere un calcio deludente. Con la Lazio se l’è giocata addirittura con cinque calciatori offensivi e i bianconeri hanno non solo vinto, ma divertito. Forse è un segnale: in passato ha sbagliato a non osare.

 

9 LA DIFESA DELLA ROMA. Tra dicembre e gennaio, in nove partite, ha incassato appena due gol (nella sconfitta con la Juve e nel 3-1 al Chievo). Nel 2017, in campionato, ha vinto tutt’e tre le gare per 1-0. E’ la Roma di Spalletti, sembra il Milan di Capello: una squadra che, alla fine, vinceva.

 

8 CHIESA. Primo gol in Serie A per Federico, figlio di Enrico. Somiglia al papà non solo nel volto ma anche nel modo di correre e di comportarsi in campo. Paulo Sousa sta scoprendo una stellina: oltre alla rete, fa anche molto altro.

 

7 I RAGAZZI DEL ’99. Bastoni e Melegoni sono le ultime invenzioni di Gasperini, coraggioso e abile nel pescare a piene mani da un pozzo che sembra senza fondo: il vivaio dell’Atalanta. E i risultati continuano ad arrivare.

 

6 JOAO MARIO. Altro che Banega: questo a noi sembra un calciatore di spessore e completezza decisamente superiori. Entra, segna e trascina l’Inter alla vittoria: ma Pioli è sicuro che non debba essere sempre titolare?

 

5 DONNARUMMA. Per una volta, sottolineiamo le incertezze di un fenomeno: in ritardo sul diagonale di Insigne, ingenuo su quello di Callejon che gli passa sotto le gambe. Poi fa un miracolo, ma ormai il Napoli è volato via. Non per colpa sua: anche per colpa sua.

 

4 BIZZARRI. Errori ben più gravi rispetto a quelli di Donnarumma su due gol del Sassuolo: evidente il primo, clamoroso il secondo (e un po’ patetiche le proteste per un fallo che chiaramente non c’è).

 

3 LE POLEMICHE (SOCIAL) SU PJANIC. Foto di gruppo via Instagram dallo spogliatoio della Juve, c’è una maglietta della Lazio (scambiata con un avversario) sotto i piedi di Pjanic. Sui social infuriano le accuse e il caos: mancanza di rispetto eccetera. Tutto pretestuoso: chi è stato in un qualsiasi spogliatoio sa che le magliette spesso finiscono a terra, a fine partita.

 

2 MIHAJLOVIC. Quattro sconfitte e una sola vittoria nelle ultime sette giornate, in mezzo anche l’eliminazione in Coppa Italia: il Torino delude. Sinisa continua a prendersela con il mondo: ma un po’ di autocritica no? 

 

1 GENOVA. Nelle ultime cinque giornate di campionato, quindi dieci partite complessive, Samp e Genoa hanno rimediato tre punti: due pareggi (in casa con Udinese ed Empoli) i blucerchiati, un pareggio (in casa con il Crotone) i rossoblù. Una città in affanno, due squadre che stanno scivolando a braccetto verso la coda della classifica. Fortuna che quest’anno non si corre il rischio di andare in B.

 

0 IL CAMPIONATO A 20 SQUADRE. Ne abbiamo già parlato (LEGGI QUI), ma vale la pena ribadirlo: il campionato è praticamente già finito per le ultime 12 squadre della classifica e questo non è né bello, né regolare, né appassionante. Occorre ridurre la Serie A e tornare a 18 partecipanti, ma non accadrà: troppo logico, la Lega si oppone.

@steagresti

 


Stefano Agresti
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
12:02
443
L'on. Taglialatela, dell'antimafia: 'Sono un ultrà del Napoli, canto Juve m...'
17:30
275
Juve, UFFICIALE: per Pjaca rottura del legamento crociato. Stagione finita
12:05
251
di Andrea Distaso
Ce l'ho con... Ventura, questo Barzagli non merita più la Nazionale!
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook