Roma, Nainggolan: 'Fumo e non me ne vergogno, ma faccio bene il mio lavoro'
20/03/2017, 22:37
Radja Nainggolan, centrocampista della Roma e del Belgio, parla dal ritiro della nazionale belga del suo vizio per il fumo: "Fumo e non me ne vergogno. Non l'ho mai nascosto. So che dovrei dare il buon esempio, ho dei figli, ma credo di svolgere bene il mio lavoro di calciatore ed è questo quello che importa".

Due parole, poi, sulle mancate convocazioni post Europeo da parte del nuovo ct Roberto Martinez: "Ci sono rimasto male, io dico sempre ciò che penso senza mezzi termini. Credo che il ct abbiamo avuto le sue ragioni per non convocarmi, ma ora sono qui e guardo avanti".
Le più commentate
20/08
1294
Milan, bufera contro Sky. Silenzio stampa per la D'Amico che non si scusa: 'Scelta che si commenta da sola'
00:00
246
di Giancarlo Padovan
ESCLUSIVO!
Spalletti il miglior allenatore della Serie A, con lui l'Inter è da scudetto
08:30
150
Juventus, Marchisio può partire
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Invia
Per poter commentare effettua il LOGIN
Per poter commentare effettua o accedi con Facebook