L'infortunio non ci voleva. Ma non cancella un inizio di stagione ad alti livelli per Rodrigo Bentancur, la Juventus è entusiasta del percorso del centrocampista uruguaiano in cui ha creduto da quando l'ha pescato nell'operazione Carlos Tévez. Un capolavoro che dà i suoi frutti, Bentancur è sempre più in crescita e leader nella mediana bianconera nonostante i 22 anni. La società gli ha rinnovato il contratto nei mesi scorsi a fronte dei tentativi a vuoto dell'Atlético Madrid, sempre più insistente nel provarci per Bentancur ma senza successo; un nuovo accordo con rialzo d'ingaggio meritato per Rodrigo.


LA CLAUSOLA - Il problema da valutare adesso per la Juve è la clausola di rivendita presente negli accordi col Boca Juniors cui sarà riconosciuto il 50% della cifra guadagnata da una futura cessione. Lo prevedono i patti stipulati anni fa, da tempo la dirigenza bianconera lavora per rimuovere o ritoccare la clausola ma senza successo. Ora però il Boca a livello societario ha cambiato tutto: Angelici ha salutato, al suo posto c'è il nuovo presidente Jorge Ameal insediato da 48 ore con Juan Roman Riquelme in dirigenza. Insomma, rivoluzione totale e un nuovo Boca cui la Juve potrà e vuole rivolgersi nelle prossime settimane per sistemare la questione Bentancur. Perché non si pensa a vendere l'uruguaiano, ma semplicemente a valorizzarlo con massima serenità. E togliere quella clausola in quest'ottica diventa determinante. 

Ascolta "Bentancur, la Juve e il 'nuovo' Boca" su Spreaker.