Milan-Lazio di Coppa Italia si avvicina e infuria la bufera sul caso Bakayoko-Kessie e l'esibizione della maglia di Acerbi dopo la vittoria dei rossoneri in campionato: un nuovo vergognoso capitolo, i tifosi biancocelesti si rendono protagonisti con un coro a chiaro sfondo razzista. E' diventato virale sui social network un video realizzato in Curva Nord in occasione della sfida tra la squadra di Inzaghi e l'Udinese, recupero della 25esima giornata di Serie A, nel quale gli ultrà della Lazio intonano un coro contro Tiémoué Bakayoko, sulle note di 'L'amour toujours', celebre canzone del dj Gigi D'Agostino: "Poporopo, poporopo, questa banana è per Bakayoko".

NESSUN ACCENNO NEL GIUDICE SPORTIVO - Parole che lasciano poco spazio all'interpretazione. A poco è valso il tentativo della Lazio di smorzare i toni della polemica per evitare episodi di questo genere, intanto monta la rabbia dei tifosi del Milan web: nel mirino anche il procuratore federale Giuseppe Pecoraro. Intanto, nel comunicato emesso oggi dal Giudice sportivo, nessun accenno al coro incriminato e, dunque, nessun provvedimento intrapreso nei confronti dei biancocelesti.

PECORARO POTREBBE APRIRE UN'INCHIESTA - Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, poiché niente era riportato nel referto del giudice sportivo di oggi, il procuratore Pecoraro potrebbe aprire un'indagine in merito al coro, e a una maglia del Milan crocifissa in Curva Nord durante la gara contro l'Udinese.