Una telefonata anonima. Ed è subito caos. "Ho messo una bomba al Monumental". E' bastata questa frase per far evacuare la zona circostante la casa del River Plate, con gli artificieri che hanno setacciato ogni angolo dell'impianto di Buenos Aires, senza, però, trovare niente. 

E quindi? E quindi, come scrive Marca, è stata solo una messa in scena, costruita ad hoc da uno studente, che non voleva sostenere un esame. Un giovane ha chiamato, ha detto che ha messo una bomba e poi ha interrotto la comunicazione. Era uno studente della scuola secondaria del club. Al momento dell’esame. Queste cose ogni tanto succedono…" le conferme che arrivano dal Ministero dell'Interno.