Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Champions, la nostra griglia: Juve e City al top, poi Barça e PSG. Real dietro

Non è una Champions come le altre quella che comincia stasera perché è molto nostra, molto italiana: dopo quasi dieci anni torniamo ad avere quattro squadre ai gironi. Non accadeva dal 2009 e in realtà non si capisce bene perché succeda, visto che sul campo non ce lo siamo certo meritato: non vinciamo questo trofeo dal 2010, quando fu l’Inter a conquistarlo, e da allora abbiamo perso un paio di finali con la Juve, l’unica nostra squadra a essere stata competitiva prima dell’exploit della Roma nella scorsa edizione.

In realtà il motivo per cui abbiamo quattro squadre in Champions, e tutte direttamente ai gironi, è essenzialmente economico: il nostro calcio non è ben organizzato, anzi, ma ha storia, club importanti, tifosi. E, all’estero, conserva ancora un po’ di fascino. Così hanno cambiato i criteri di accesso, risparmiandoci i preliminari dove quasi sempre venivamo cacciati fuori. Se non faremo sciocchezze gigantesche, conserveremo almeno il quarto posto nel ranking europeo e - con questo - quattro squadre nel torneo più ricco del mondo.

Ma questa edizione della Champions è speciale anche perché una nostra squadra è favorita: la Juve, ovviamente. Che era già forte e temibile, non a caso ha giocato due finali in quattro anni (e le altre due volte è stata fatta fuori in modo un po’ così, diciamo rocambolesco), però con Cristiano Ronaldo ha compiuto un ultimo, straordinario passo avanti. Il portoghese ha vinto le ultime tre edizioni, è stato il trascinatore del Real, ha segnato una quantità di gol impressionante anche in questo torneo (addirittura 120). Se andate a vedere il suo rendimento e le sue vittorie, vi accorgete che in Champions va decisamente meglio che in campionato. Chi meglio di lui per sfatare la maledizione di questa coppa? 

Nella nostra griglia - opinabilissima, è ovvio - la Juve parte in prima fila assieme al City, che ha calciatori straordinari ormai calati alla perfezione nel calcio di Guardiola: talenti inseriti in un’idea che funziona. Nemmeno il Barcellona ci sembra all’altezza di queste due squadre, anche se ovviamente non ci sorprenderemmo se sabato 1° giugno, al Wanda Metropolitano di Madrid, fosse Messi a sollevare al cielo la Champions. Solo che la squadra catalana - pure se ancora straordinaria - sembra avere smarrito un po’ di freschezza, di spensieratezza, oltre ad avere perso per raggiunti limiti di età la classe ineguagliabile di Iniesta. Barcellona in seconda fila, dunque, e non con il solito Real: chi ha vinto le ultime tre Champions dovrebbe essere considerato il favorito in modo quasi automatico, ma se hai perso Ronaldo (andato a una diretta concorrente) e l’allenatore della tripletta, Zidane, perdi posti in griglia. Attenzione invece al Psg, che ha un attacco fantasmagorico e non solo quello: se Buffon riuscirà a trasmettere la sua esperienza - una volta scontata la squalifica… - i francesi potrebbero ricevere la consacrazione internazionale.

Ricapitolando. Prima fila: Juve e Manchester City. Seconda fila: Barcellona e Paris Saint-Germain. Terza fila: Real Madrid e Liverpool. Quarta fila: Bayern Monaco e Tottenham. 

@steagresti
 


Stefano Agresti

Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Le più commentate
22/01
159
di Emanuele Tramacere
Piatek al Milan, tutte le cifre a bilancio: l'affare è sostenibile, almeno per ora
22/01
59
di Pasquale Guarro, inviato
Tonali: 'Mi ispiro a Modric, tifo Milan. Allenato da Gattuso? Sarebbe bello'
22/01
57
di Daniele Longo
MILAN, E' FATTA PER PIATEK A TITOLO DEFINITIVO: I DETTAGLI
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.