INTER

Handanovic 7,5:
Immediatamente sollecitato da Kostic si esibisce in una gran parata, fortunatamente Haller non riesce a ribattere a rete in tap-in da due passi. Beffato dal preciso pallonetto di Jovic per il vantaggio ospite. Poi ancora un miracolo, su Gacinovic, lanciato  rete. L’ultima parata da urlo nei minuti di recupero, a zero metro dal colpo di testa di Jovic.

D’Ambrosio 5: Kostic gli va via quando vuole. Commette uno svarione su Jovic che quasi costa il raddoppio.

de Vrij 4: Lancia goffamente a rete Jovic con orribile  retropassaggio di testa, poi inciampa, altrettanto goffamente, nel vano tentativo di rincorrerlo.

Skriniar 6: Cambia tre ruoli all’interno della stessa partita. Finisce da centrocampista centrale e paradossalmente è quello che convince di più di tutti i suoi colleghi che abitualmente interpretano il ruolo.

Cedric 5,5: Spalletti lo schiera a sinistra per risparmiargli figuracce dalla parte di Kostic. No

(Dal 17’ s.t. Ranocchia 6: Entra con la squadra spaccata in due nel tentativo di recuperare e non è semplice gestire le ripartenze ospiti. Termina la gara da centravanti, come ormai consuetudine.

Candreva 4,5: Inadeguato.

Vecino 5: Perde un pallone velenosissimo che manda in porta Gacinovic, per sua fortuna impreciso. Né carne né pesce, Jovic si abbassa spesso nella sua zona e gli provoca enormi disagi.

Borja Valero 5,5: Prova a gestire il pallone con intelligenza, mantenendo il sangue freddo nonostante il pressing, ma a ritmi decisamente bassi .

(Dal 27’ s.t. Esposito: s.v.)

Perisic 5: Da posizione defilata spara alto coordinandosi malissimo e spreca una buona occasione. Punta poco il diretto avversario e non si accentra mai per trovare soluzioni alternative.

Politano 6: Per lunghi tratti del match è l’unico nerazzurro a provare giocate interessanti.

(Dal 35’ s.t. Merola: s.v.)

Keita Baldé 5: Si dispera, e fa bene, quando allungandosi troppo la palla non sfrutta un errore della difesa tedesca, che sale in ritardo lasciandogli campo aperto. Fuori condizioni e fuori ruolo.


Spalletti 5: Esce dall'Europa League e vede sfumare il secondo obiettivo stagionale dopo la Coppa Italia. Ha poche frecce al suo arco, ma l'Inter gioca malissimo. Eintracht

Trapp: 6

da Costa: 6

Hasebe: 6

Hinteregger: 6,5

N’Dicka: 6,5

Gacinovic: 5,5

(Dal 14’ s.t. de Guzman: 5,5)

Rode: 6,5

(Dal 44’ s.t. Paciencia: s.v.)

Willems: 6,5

(Dal 27' s.t. Stendera: 6)

Kostic: 7

Haller: 6,5

Jovic: 7


Peintinger: 7