Ezequiel Schelotto, esterno del Brighton, ex Atalanta e Inter, parla a PassioneInter.com: “È un periodo complicato un po’ in tutto il mondo. Dobbiamo essere forti mentalmente, rispettare le persone che hanno perso parenti ed amici e quelle che stanno lavorando ore su ore per trovare una soluzione. Queste non sono vacanze, è un momento in cui dobbiamo essere tutti uniti, ed io, così come le persone che hanno la possibilità di trasmettere informazioni a tante persone, devono farlo con messaggi positivi”.

SUL FUTURO - “Quest’anno ho giocato tante partite, con molta voglia di essere sempre disponibile. Ancora non so se rinnoverò il contratto, è ancora presto, tra tre mesi sarò libero se il Brighton non mi riscatterà. Sono rilassato, non nervoso, finché indosserò questa maglia darò tutto”. 

SUL’INTER - “Le sono ancora legatissimo, ho il tatuaggio della data del gol del derby, sul braccio sinistro. È una delle squadre più importanti al mondo, so che gli ultimi anni, dopo il Triplete, le cose non sono andate benissimo, però rimane una delle società che ha vinto più trofei. Ho ancora casa vicino alla Pinetina, quindi incontro ancora la gente che mi fa domande sull’Inter”