Alexis Sanchez va ko. Dopo D'Ambrosio, a rischio per un problema al mignolo del piede sinistro, l'Inter perde anche l'attaccante cileno: per lui lussazione ai tendini della caviglia sinistra. Infortunatosi ieri, nel corso della partita amichevole tra il CIle e la Colombia, Sanchez si è sottoposto in queste ore agli esami di rito che hanno evidenziato appunto la lussazione alla caviglia sinistra. L'ex United tornerà immediatamente in Italia, a Milano, per effettuare altri esami medici, ma lo stop per lui potrebbe essere lungo, tra le 5 e le 8 settimane.

IL COMUNICATO - La federazione cilena ha pubblicato sul proprio sito ufficiale un report medico in cui ha comunicato le condizioni di Sanchez: ​"Lo staff medico della nazionale cilena comunica che il giocatore Alexis Sanchez ha presentato nella seconda metà della partita con la Colombia la lussazione dei tendini peroneali della caviglia sinistra con interessamento del retinacolo dei flessori, per questo in accordo con lo staff medico della sua squadra è stato liberato dal ritiro della nazionale cilena e rientra a Milano, dove sarà sottoposto a esami di risonanza magnetica e ad ecotomografia dinamica al fine di prendere la migliore decisione terapeutica."