Le prime idee del Milan, la tentazione dell'Inter e i rumors di tante squadre. Tanto tuonò che piovve attorno ad Aaron Ramsey, centrocampista dell'Arsenal a scadenza di contratto e in rotta con la società ormai da mesi; ma adesso l'incursione decisiva è in arrivo perché la Juventus ha definitivamente deciso di provare a prendere il gallese classe 1990, pedina intoccabile all'Arsenal da sei anni. In queste ore, dopo i primi contatti e i dialoghi con l'entourage, il ds Fabio Paratici si è mosso personalmente per avviare il discorso Ramsey a parametro zero per il prossimo giugno.

FRENATA INTER - Da anni la Juventus imposta il suo mercato con affari simili: da Pirlo a Pogba senza dimenticare Khedira o l'ultimo arrivato Emre Can, proprio come l'ex Liverpool preso dalla Premier League un anno fa c'è da fare i conti con la concorrenza soprattutto straniera e con le commissioni alte dell'operazione. Ma Ramsey convince e la Juve ha sorpassato gli altri club italiani, è la più decisa e convinta, ha le carte giuste da giocarsi. Da qualche giorno si era infatti informata anche l'Inter, frenata dai costi del contratto richiesto da Ramsey che sarebbe più alto anche di quello ad esempio di Mauro Icardi, Marotta - ex bianconero - ha dovuto fare un passo indietro.
DETTAGLI E CONCORRENZA - Dall'estero le proposte non mancano: il Paris Saint-Germain si è attivato e anche in Premier League ci sono stati diversi contatti, Paratici però ha iniziato a fare sul serio su questo fronte sapendo che le richieste di partenza di Ramsey saranno elevate, attorno ai 10 milioni di euro a stagione. Valutazioni in corso, la Juve entra in corsa e si attiva per Ramsey. Un desiderio sempre più serio nella testa di Paratici, il traguardo ad oggi è ancora tutto da raggiungere e negli affari a parametro zero regna la solita parola magica: prudenza. Ma la Juve inizia a spingere, vuole Aaron Ramsey.