Mario Mandzukic non vuole proprio lasciare la Juventus: nonostante sia stato messo sul mercato nell'ultima estate e nonostante sia stato escluso dalla lista Champions, un'onta alla carriera per un calciatore che nelle sfide internazionali ha sempre dato il meglio di sé, soprattutto con le maglie di Bayern Monaco, Croazia e proprio quella bianconera - suo lo splendido gol in rovesciata nella finale di Champions poi persa per 4-1 contro il Real Madrid nel 2016/2017 - il croato ha deciso senza mezzi termini e misure di rifiutare tutte le destinazioni proposte, con motivazioni differenti.

'OSTRUZIONISMO DI MERCATO': NO AL QATAR - Mancanza di stimoli, lontananza da casa, poco tempo per cambiare stile di vita, condizioni economiche non vantaggiose rispetto a quella attuale: il classe 1986 non ne vuole sapere di lasciare Torino e ha compiuto una vera e propria opera di "ostruzionismo di mercato" nei confronti del club bianconero, mentre i dirigenti della Juve erano speranzosi in attesa dell'accordo con qualche club tra gennaio e l'estate. La doccia fredda finale è arrivata però oggi: Mandzukic ha già fatto capire di voler dire no all'Al-Gharafa Sports Club,  squadra qatariota allenata dal serbo Slavisa Jokanovic e nella quale fino a qualche tempo fa militava anche l'ex Inter Wesley Sneijder. Il Qatar era l'unico stato appetibile dal punto di vista finanziario con il mercato ancora aperto. 

L'UOMO DI ALLEGRI E IL RITORNO DI HIGUAIN - A questo punto il croato rimarrà nella Juve almeno fino a gennaio, nonostante sia l'ultima opzione in attacco: una scelta anche di principio, per un calciatore che ha sempre dimostrato di avere grande carattere e si è probabilmente sentito scaricato dall'ambiente, dopo quattro stagioni da leader con Massimiliano Allegri. Una storia d'amore ormai giunta al termine, dopo il ritorno di Gonzalo Higuain e l'iscrizione di MM al registro degli indesiderati. 6 MILIONI DI INGAGGIO FINO AL 2021: LINEA DURA DELLA JUVE - La Juve con la sua cessione avrebbe operato anche una sensibile riduzione del monte ingaggi, visto lo stipendio di circa 6 milioni di euro l'anno fino al giugno 2021: niente da fare, Mandzukic non ha cambiato posizione. Sarà molto complicato vederlo in campo, visto la linea dura operata dal club di Corso Galileo Ferraris a Torino nei confronti dei dissidenti: un muro contro muro che non chiude degnamente un rapporto d'amore che si è trasformato rapidamente in qualcos'altro. 

@AleDigio89