Sarà costretto a seguire ancora una volta a distanza il suo Bologna, anche in occasione dell'esordio in campionato contro il Verona dopo la vittoriosa trasferta di Pisa in Coppa Italia. Ma Sinisa Mihajlovic inizia forse a intravedere una luce in fondo al tunnel visto che, come riferisce l'Ansa, il primo ciclo di chemioterapia a cui il tecnico serbo si sta sottoponendo è vicino alla conclusione. Mihajlovic rivelò lo scorso 15 luglio di essere stato colpito da una forma molto aggressiva di leucemia, che lo ha costretto ad abbandonare il ritiro precampionato dei rossoblù e a avviare immediatamente le cure. Una vicenda che ha suscitato un'onda di commozione e di solidarietà collettiva da tutto il mondo del calcio, ma che non sta impedendo all'allenatore di mantenere una relazione stretta con i suoi collaboratori e la squadra, come ha confermato il vice Emilio De Leo al termine della partita di ieri sera contro il Pisa: "Il tecnico ha fatto il discorso pre-gara alla squadra collegato in video conferenza. L'ho sentito durante l'intervallo e alla fine, ha assistito in tempo reale alla partita collegato in streaming e via microfono con il nostro collaboratore video, che a propria volta comunicava con me in diretta".