Sfumato il colpo Jordan Veretout, il Milan è in posizione d’attesa. Uno dei profili indicati dal nuovo allenatore Giampaolo alla dirigenza è Dennis Praet, centrocampista della Sampdoria in scadenza di contratto nel 2021 che aspetta solo la giusta opportunità per lasciare i blucerchiati. Il belga e il club ne hanno già parlato, ma per il momento l’offerta adeguata non è mai arrivata. Il presidente Massimo Ferrero chiede 25 milioni di euro, una cifra che il Milan per il momento non è disposto a versare per il cartellino del classe 1994. La strategia rossonera, però, l’ha delineata ieri Paolo Maldini durante la conferenza stampa di presentazione di Theo Hernandez e Rade Krunic.
IL PIANO ROSSONERO - “E' normale che all'inizio del mercato i prezzi siano pieni e che più avanti si abbassino - ha affermato il dirigente del Milan -. L'idea è quella di far felice il mister, i tifosi, noi dirigenti e la proprietà. Dobbiamo fare le cose sbagliando il meno possibile. Tanti giocatori ci hanno lasciato a fine contratto e anche a livello numerico dobbiamo intervenire”. Il Milan continua a pensare a Praet, ma al momento valuta il suo cartellino circa 15 milioni di euro e dunque aspetta. Ad agosto, infatti, la richiesta della Samp può cambiare a maggior ragione visto che Praet stesso ha già messo in chiaro che prenderà in considerazione una partenza unicamente per una big (da qui il no alla destinazione Fiorentina nel possibile scambio con Marco Benassi). Un’avventura al Milan con Giampaolo - che lo ha allenato in blucerchiato e lo ha lanciato da mezzala - per lui sarebbe sicuramente un salto di qualità. Praet aspetta il Milan, la società rossonera attende che la valutazione del giocatore cali...