Dici talento in Brasile e spunta lui, Leonardo. L'uomo mercato del Milan è davvero attentissimo a ogni sviluppo sui migliori gioielli in Sudamerica, in particolare nel suo Paese dove ha pescato Paquetà mesi fa e adesso ha messo nel mirino Everton del Gremio come vi abbiamo raccontatoIn queste settimane, nella lista di Leo è stato sottolineato in rosso anche il nome di Antony, uno di cui si sentirà parlare molto a lungo perché in Brasile sono convinti che possa essere davvero un craque.

TALENTO VERO - Antony fa l'attaccante esterno, è rapidissimo, ha un mancino letale capace di essere esaltante per numeri o giocate tipicamente brasiliani, ma anche assist e cross al veleno. Insomma, una pepita d'oro tanto che in Brasile si parla moltissimo di lui: gioca nel San Paolo, è un classe 2000 e sta iniziando adesso a ritagliarsi il suo spazio da protagonista in prima squadra partita dopo partita, applauso dopo applauso. Tanto che c'è già stato il rinnovo fino al 2023 per evitare scippi dall'Italia e non solo. Leonardo lo sa bene, i suoi uomini di fiducia lo consigliano come operazione ideale per il Milan e l'operazione di scouting prosegue sulle tracce di Antony. LA VERITA' SULL'AFFARE - I rossoneri al momento hanno informato del proprio gradimento totale per Antony, segnali positivi e apprezzamenti concreti dal Milan che però - tra questione Fair Play Finanziario e affare Everton in piedi - non ha ancora fatto offerte ufficiali. Per l'ala 19enne ci sono già stati alcuni interessamenti concreti dalla Premier League e dalla Ligue1, l'entourage aspetta e deciderà con calma anche in base alla valutazione che ne farà il San Paolo. Ma inizia ad esserci la fila per Antony e al momento il Milan non ha vantaggi o pole position, si è fermato al gradimento assoluto. Nelle prossime settimane, previsto un aggiornamento tra Leonardo e il San Paolo per capire i contorni dell'affare, non c'è però niente di fatto e il discorso rimane apertissimo. "Sembra Neymar", scrivono in Brasile. Antony promette benissimo, il Diavolo c'è.