Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Le migliori auto del 2019: FOTOGALLERY
Quali sono le migliori auto del 2019? Abbiamo provato a ridurre il numero a nove differenti vetture, tutte con un design di alta classe, motori dalle ottime performance e fascino. Ve le riportiamo qui, in ordine sparso: perché stilare una classifica è decisamente difficile. Tutte le auto menzionate nel nostro articolo le potete vedere nella fotogallery allegata.

LAMBORGHINI AVENTADOR S ROADSTER - Il tetto del roadster è rimovibile. Ciò significa che qualsiasi problema di spazio può essere superato, perlomeno in altezza. Ma se rimuovi il tetto è meglio che tu non abbia un bagaglio; i pannelli occupano l'intero spazio posteriore. La soluzione migliore è che il maggiordomo o l'assistente ti seguano su un'altra auto con i bagagli… se abbassi il lunotto puoi sentire il V12 in modo ancora più chiaro.

BENTLEY BENTAYGA V8 - La Bentayga in questione è spinta da un 12 cilindri dalle altissime prestazioni. Certo, ha un prezzo di partenza da 200.000 euro ma il SUV Bentley, almeno per ora, è la parte economica del brand inglese. Non solo è notevolmente più economico, ma anche più leggero e più forte. Detto questo, il nuovo V8 di Bentayga è un motore Porsche, e come una Cayenne Turbo S, la Bentley offre pinze dei freni a dieci pistoncini e dischi ceramici in carbonio da 17 pollici nella parte anteriore.

FERRARI 488 PISTA E VOLVO XC40 - Gli ingegneri Ferrari hanno lavorato duro per migliorare il suono del turbo V8, che arriva fino a 9000 giri al minuto lasciandoti gustare tutta la sua potenza. La Volvo XC40, invece, rappresenta la raffinata maturità unita all'esperienza di guida. È troppo allettante per le case automobilistiche cercare di realizzare crossover che colmino il divario di manovra tra i fuoristrada SUV e le berline tradizionali. Spesso è uno sforzo inutile, che può rovinare la qualità della guida senza grandi guadagni in termini di tenuta di strada. Volvo non si è preoccupata di questo e ha prodotto la XC40. Invece di cercare di lasciare a bocca aperta, la XC40 è semplice e comoda.

BMW i8 ROADSTER - Una vettura costosa (stiamo parlando di circa 140mila euro come prezzo di listino) ma di certo sai cosa stai guidando. Una pazza concept car dal 2012 che è stata resa reale sei anni dopo da un gruppo di persone dedicate all'interno di una gigantesca compagnia tedesca.

ASTON MARTIN DB11 AMR - Il DB11 V12 originale si sentiva largo sulla strada e un po‘ pigro negli angoli. L'AMR ha aggiunto le boccole del telaio ausiliario posteriore più rigide del 10%, l'hardware e il software dell'ammortizzatore anteriore e posteriore rivisti, un mezzo millimetro in più nella rigidità della barra antirollio anteriore, ruote forgiate che fanno risparmiare 7,7 libbre. per angolo, supporti del motore più rigidi e un sistema ESP che è molto più veloce e più mite con le sue riduzioni di coppia. La somma di tutto ciò è un'auto nuova di zecca. L'AMR DB11 migliora man mano che i suoi dodici cilindri alimentati forzatamente spingono.

MERCEDES CLASSE G - La Classe G finalmente si sposta lungo l'autostrada come un veicolo moderno. È infinitamente più piantata. La nuova sospensione anteriore indipendente elimina tutto il fremito del vecchio solido assale, sostituito da un assetto calmo e rispettoso che per la prima volta la mette a confronto con la Range Rover. Ma per la prima volta in assoluto questo impianto si sente a proprio agio percorrendo una superstrada a 100 all’ora.

MCLAREN SENNA - La macchina è cruda, ma con una raffinatezza e una presa sufficienti per essere straordinariamente fiduciosi. Ottenete tutto il feedback viscerale attraverso la macchina che vi aspettereste da uno con le massime prestazioni in sensibilità mentale da caricare attraverso il volante, il morso acuto dell'impugnatura posteriore attraverso il sedile, il suono nitido e intenso e la vibrazione dell'ascesa RPM alle spalle, con sufficiente preavviso dei limiti dell'auto per spingerlo oltre il bordo e tornare indietro senza essere sul bordo del coltello.

PORSCHE 911 GT3 RS - Accendi la GT3 RS e in cabina arriva un rumore ruvido, tintinnante, più meccanico della nota di scarico. È molto chiaro che questa non è una normale Carrera. Questo motore offre solo 20 cavalli e sette lb-ft di coppia in più rispetto ai 4.0 litri della precedente GT3 RS. È un selvaggio, pieno a 9000 giri al minuto. 
 
Luca Talotta
Leggi anche...
24/07
7
di Luca Talotta
PIT STOP: Formula 1, il ritorno della Minardi! Il merito è di Lamborghini
18/07
di Luca Talotta
PIT STOP: in passerella le più belle Fiat 500 storiche FOTOGALLERY
12/07
4
di Luca Talotta
PIT STOP: Nissan GT-R50 by Italdesign, 900mila euro di potenza
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.