Sul suo social-regno non tramonta mai il sole. È il re, nessun dubbio. Vince a mani basse quella partita virtuale - ma nemmeno tanto considerato il denaro che gli si rovescia addosso - che si gioca tra Instagram, Facebook e Twitter. Cristiano Ronaldo, lui. È un’azienda, lo sapevamo. Funziona perché riesce a convogliare su di sè il valore del successo e dell’autenticità, al netto delle luci e delle ombre che lo accompagnano, come sta anche di recente. È così che ha instaurato in questi anni una relazione duratura con quelli che non sono solo tifosi, ma clienti: è da lì che bisogna partire per argomentare la forza del marchio CR7.

DOPPIATO OBAMA - Dunque: secondo l’ultima ricerca della KPMG Football Benchmark (che fissa la rilevazione dei dati al 1° ottobre), Cristiano Ronaldo ha 340 milioni di follower (diciamo cinque volte e mezzo gli abitanti dell’Italia), così suddivisi: 143 milioni su Instagram (per rendere l’idea, il profilo Instagram ufficiale della Juventus ne ha poco più di 17 milioni), 123 su Facebook e 75 su Twitter. Nessun calciatore al mondo come lui, grazie a CR7 brilla anche la Serie A. Sul podio ci sono Neymar (205 follower totali) e Messi, fermo a 189. A seguire: James Rodriguez (91) e Bale (83). C’è di più: Cristiano è nettamente il più social degli sportivi nel pianeta. Una stella come Lebron James somma 106 milioni di follower, Kevin Durant e Nadal (entrambi si attestano a 37 milioni) hanno un decimo dei follower del fuoriclasse della Juventus. Se allarghiamo l’orizzonte e consideriamo poi la «partita» che Cristiano gioca con le celebrità del pianeta, non deve sorprendere il fatto che il portoghese ha il doppio dei follower dell’ex presidente Usa Barack Obama (176), quasi il quadruplo dell’attuale presidente Donald Trump (90) e la distanza che lo separa da Papa Francesco (11) è davvero abissale, tale da far pensare che viviamo in un mondo bizzarro, come no.
UN MONDO PER DONNE - Nessun uomo al mondo ha una potenza di fuoco pari a quella di Cristiano Ronaldo nelle piattaforme social. È stato calcolato che il valore di un suo post su Instagram è di circa 750.000 dollari. L’ultimo in ordine di tempo lo vede sorridente al fianco di Georgina. Lui laccato e con gli occhiali da sole, lei con in t-shirt, con i capelli raccolti in uno chignon e un orecchino in bella vista che deve valere come il fatturato giornaliero di tutta la zona industriale di Treviso. Il post «piace» a 5,8 milioni di persone, poco, se si confronta alla scenetta familiare nella villa di Torino dove CR7 se ne sta steso in divano con i figli piccoli, mentre Georgina esibisce un paio di clamorose orecchie da Minnie. Nessun uomo, abbiamo scritto. Ma un paio di donne sì. I post di Cristiano - per valore - sono i terzi al mondo. Un post di Kylie Jenner, la sorella minore del clan Kardashian, vale 1 milione di dollari; uno di Selena Gomez (che ha un milioncino di follower in più di Cristiano) si attesta sugli 800.000 dollari. Se altre due donne - Kim Kardashian e Beyoncè - tallonano CR7, ecco che per trovare un altro uomo - nella classifica che mette in fila il valore dei post - bisogna scendere al 6° posto, dove troviamo Dwayne Johnson, «The Rock», attore, produttore, wrestler e tante altre cose, ma mai tante come quel fenomeno-social di Cristiano Ronaldo.