L'ultima di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus alla fine è arrivata, ed è stata una sconfitta: la squadra bianconera è scesa in campo alle ore 18 da Campione d'Italia per l'ottava volta consecutiva, la 35esima in totale, nella passerella finale di Genova, contro la Sampdoria di Marco Giampaolo, valida per la 38esima e ultima giornata di Serie A, terminata 2-0 per i genovesi grazie alle reti di Defrel (11 in campionato) e Caprari su punizione, dopo l'infortunio a Emre Can e il gol annullato a Kean per fuorigioco. Partita senza granché da dire dal punto di vista dei risultati, ma ricca di significati per gli eccellenti addii, tra cui anche quello di Andrea Barzagli: i bianconeri non vincono da cinque giornate (tre pari e due ko), ma sono campioni d'Italia da tempo ormai e hanno già centrato i 90 punti, mentre i blucerchiati, dopo un ottimo campionato, avevano un po' mollato vista l'impossibilità di raggiungere l'Europa, e non vincevano da addirittura cinque giornate (tre ko e due pari). Non c'è stata purtroppo la sfida nella sfida tra due dei migliori attaccanti della Serie A: presente infatti il capocannoniere Fabio Quagliarella, che guida con 26 reti, mentre assente Cristiano Ronaldo, non convocato in vista della Nations League col Portogallo. La Sampdoria ha vinto soltanto due delle ultime 12 partite di Serie A contro la Juventus (1N, 10P).


DOPO LA PARTITA RESTATE COLLEGATI SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE IL COMMENTO DI RENZO PARODI PER 100ESIMO MINUTO