Sfida a senso unico al San Paolo: quattro gli schiaffi rifilati dal Napoli all'Inter, che ora deve giocarsi l'accesso alla Champions all'ultima giornata in casa contro l'Empoli. Parte subito forte la squadra di Ancelotti, che passa in vantaggio con una magia di Zielinski: botta da fuori, palla sotto l'incrocio dei pali. Inter poco o niente, tanto che Spalletti lancia Icardi dal 46esimo. 

La musica, però, non cambia, anzi peggiora: in venti minuti il Napoli ne fa tre: prima Mertens, poi Fabian Ruiz, poi ancora Fabian Ruiz, che cala il poker. E l'Inter? Sul 2-0 Koulibaly salva sulla linea un destro a giro di Lautaro; sul 3-0 sempre Lautaro colpisce la traversa con tiro violento; sul 4-0 Icardi realizza dal dischetto il gol della bandiera. Il Napoli fa festa davanti al suo pubblico, l'Inter cade, rovinosamente, ed ora è quarta in classifica, scavalcata dall'Atalanta (avanti per gli scontri diretti) e a +1 sul Milan. ​

DOPO LA PARTITA RESTATE COLLEGATI SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE IL COMMENTO DI MINO FUCCILLO PER 100ESIMO MINUTO