Con il Boxing Day si è chiuso il girone di andata della Serie C, con Piacenza, Pordenone e Juve Stabia che si sono aggiudicate il titolo di campione d’Inverno. Dopo le prime 19 giornate, comunque, si possono già stilare i primi bilanci stagionali, con diversi club che hanno deluso le aspettative, su tutti Monza e Juventus U23, tra le squadre più attese alla vigilia e protagoniste finora di un percorso decisamente troppo altalenante anche se, soprattutto nel caso dei bianconeri, giustificato dall’impatto al nuovo campionato. Ecco quindi quelle che sono le nostre scelte relative a top e flop della prima parte di stagione.

TOP - Tra le sorprese più piacevoli vi è certamente la Juve Stabia, unica squadra imbattuta del campionato, che ha saputo imporsi fin dalle prime battute su un Girone complesso ed agguerrito. Discorso simile per Pordenone e Piacenza, che hanno chiuso in vetta ai rispettivi gironi dando dimostrazione di un altissimo livello di gioco figlio di una programmazione intelligente. Importante sottolineare anche il percorso della Carrarese che, nonostante il periodo di crisi dell’ultimo mese, nel quale sono arrivate tre sconfitte consecutive, ha saputo esprimere a tratti il calcio più bello della categoria, offensivo e frizzante, con Tavano e Caccavallo grandi protagonisti. Nota di merito che va concessa anche al Rende, entrato in punta di piedi tra le grandi del Girone C, ma capace di esprimere un calcio entusiasmante e di raccogliere risultati importanti. In ultima battuta è d’obbligo l’inserimento dell’Arezzo tra le top squadre del girone d’andata. Il club toscano, infatti, reduce da una salvezza complicata, raggiunta solo a fine campionato, e dai tanti problemi finanziari della passata stagione ha saputo ricostruire da zero e ripartire nel migliore dei modi, ed i risultati sono stati estremamente postivi in questo avvio di stagione, con il terzo posto in classifica e la voglia di sognare la promozione in Serie B.

FLOP - Ogni medaglia, però, ha due facce e per ogni squadra che ha saputo sorprendere ce n’è almeno un’altra che ha deluso le aspettative. Oltre a Juventus U23 e Monza, che hanno pagato anche la mediaticità eccessiva delle rispettive situazioni, c’è un’altra grande che ha mancato il salto di qualità, per l’ennesima volta. Ovviamente si tratta del Catania, che dopo il caos legato ai ripescaggi ha impiegato fin troppo tempo per ritrovare la migliore condizione; gli etnei sono attualmente al terzo posto e lontani 7 punti dalla Juve Stabia. Troppo per coloro che erano stati unanimemente indicati come favoriti principali per la vittoria del girone. Decisamente sottotono anche i percorsi di Feralpisalò e Südtirol, due squadre che erano state capaci di sorprendere la passata stagione ma che quest’anno stanno deludendo le aspettative create, fornendo prestazioni troppo spesso non all’altezza, accompagnate da risultati altalenanti e poco convincenti. Tra i rimandati finisce anche l’Alessandria, che stagione dopo stagione sta scivolando sempre più nelle retrovie di un campionato che fino a qualche anno fa la vedeva tra le protagoniste assolute per la vittoria finale. Ma nulla è ancora deciso, perché manca ancora un intero girone e c’è tutto il tempo per trasformare il giudizio negativo di metà anno in un voto positivo.

GIRONE A - Tornando alle più strette situazioni di campo, bisogna registrare la terza sconfitta in cinque partite della Carrarese, che cade in casa contro un Entella ritrovato e sempre più lanciato verso i piani alti della classifica. Crolla a sorpresa anche il Piacenza capolista, che davanti al pubblico amico non riesce ad avere ragione di un Siena in ripresa, capace di mettere a referto la terza vittoria nelle ultime cinque di campionato. Passo falso anche per Pro Vercelli e Pisa, che nelle rispettive sfide con Olbia e Novara devono accontentarsi di un pareggio.

Risultati: Piacenza-Siena: 0-1; Carrarese-Entella: 0-2; Novara-Pisa: 2-2; Pro Patria-Cuneo: 2-0; Pro Vercelli-Olbia: 1-1;
Albissola-Alessandria: 1-2; Arezzo-Pistoiese 2-1; Pontedera-Lucchese 3-3
Arzachena-Gozzano: 1-2; Juventus U23-Pro Piacenza: rinviata. 

Classifica: Piacenza* 36; Arezzo, Pro Vercelli** 33;Carrarese 31; Virtus Entella***** 29; Pisa* 29; Robur Siena*** 28; Pontedera 28; Pro Patria 27; Novara 23; Cuneo* 22; Alessandria 20; Gozzano* 18; Juventus U23* 18; Albissola 16; Pro; Piacenza**** 15; Olbia 15; Pistoiese** 14; Arzachena* 14; Lucchese* 11.
GIRONE B - Pareggio pirotecnico tra Pordenone e Feralpisalò che raccolgono un punto a testa dal big match di giornata conclusosi per 2-2 davanti al pubblico neroverde. Pordenone che, comunque, mantiene 7 punti di vantaggio sul Ravenna secondo, bloccato sul pareggio in casa dell’Imolese. Cadono a sorpresa sia Triestina, sconfitta per 1-0 dal Fano, che Fermana, crollata sul campo della Sambenedettese. Risultati che permettono al Pordenone di conservare un vantaggio rassicurante sulle dirette inseguitrici, incapaci di tenere il passo dei friulani che, un po’ come la Juve, anche quando pareggiano guadagnano punti in classifica.

Risultati: Vicenza-Albinoleffe: 1-1; Pordenone-FeralpiSalò: 2-2; Renate-Rimini: 1-0; Sambenedettese-Fermana: 2-0; Triestina-Aj Fano: 0-1; Virtus Verona-Gubbio: 3-1; Vis Pesaro-Giana Erminio: 1-1; Monza- Südtirol: 1-1; Imolese-Ravenna 2-2; Ternana-Teramo 2-1.

Classifica: Pordenone 37; Ravenna 30; Triestina 29; Vis Pesaro 29; Fermana 28
Imolese 28; Ternana** 27; Feralpisalò 27; Sudtirol 27; L.R. Vicenza 26; Sambenedettese* 26; Monza 25; Rimini 22; Teramo* 20; AJ Fano 20; Virtus Verona 19; Renate 19; Gubbio 18; Giana Erminio 18; Albinoleffe 17; Virtus Verona 16.

GIRONE C - Il Catania trova una vittoria importante contro il Rieti e si porta a 7 lunghezze dalla Juve Stabia capolista, bloccata sull’1-1 dalla Virtus Francavilla. Classifica che si accorcia anche grazie al successo del Trapani, che tiene il passo delle prime grazie alla vittoria nel big match di giornata contro il Catanzaro che scende quindi dal secondo al quinto posto, a pari punti col Rende. Girone di ritorno che si preannuncia quindi estremamente agguerrito, con Catania e Trapani pronte a lanciare la sfida ad una Juve Stabia che, se vorrà portare a casa la promozione diretta, dovrà continuare a correre veloce.

Risultati
: Casertana-Sicula Leonzio: 1-1; Cavese-Bisceglie: 2-0; Matera-Reggina: 0-6; Trapani-Catanzaro: 2-1; Vibonese-Potenza: 1-0; Virtus Francavilla-Juve Stabia; Viterbese-Paganese: 2-1; Siracusa-Monopoli 1-1; Rieti-Catania 0-1.

Classifica: Juve Stabia 43; Trapani 36; Catania* 31; Catanzaro* 31; Rende 31; Monopoli* 29; Vibonese 26; Reggina* 26; Potenza 25; Casertana 23; Cavese* 22
Sicula Leonzio 20; Virtus Francavilla* 18; Rieti 16; Bisceglie 15; Siracusa* 15; Viterbese****** 12; Matera 8; Paganese 5.