Vorremmo mostrarti le notifiche per le ultime notizie e gli aggiornamenti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.

Scorrendo la pagina o cliccando il pulsante "ho capito" acconsenti all'uso dei cookie e accetti la privacy policy.

Società di Serie B in vendita a Malta: dopo il nostro articolo, la Lega di B invia un esposto alla Procura Federale
Dalla Lega di Serie B è partito stamani un esposto diretto alla Procura Federale. Oggetto: la notizia pubblicata ieri da Calciomercato.com, a proposito di un club della Serie B italiana che sarebbe stato messo in vendita a Malta, con tanto di annuncio economico pubblicato sulle colonne della testata Times of Malta

Nell'articolo di ieri chiedevamo un intervento immediato da parte del presidente federale Gabriele Gravina e del presidente della Lega di Serie B, Mauro Balata. E va dato atto a quest'ultimo di non aver indugiato un istante nell'attivarsi. Durante la giornata di ieri Balata ha fatto varare un esposto, che è stato presentato nel giro di nemmeno 24 ore dalla pubblicazione del nostro articolo. Non avremmo sperato tanto, e cogliamo il dato come un segnale d'impegno per restituire al calcio italiano delle condizioni di trasparenza. 

Adesso sarà compito della Procura Federale, guidata dal dottor Giuseppe Pecoraro, indagare su quale sia il club al centro di una manovra di compravendita tanto opaca, oltreché eccentrica. Nelle ore successive alla pubblicazione dell'articolo, noi di Calciomercato.com abbiamo registrato diverse ipotesi dopo esserci consultati con persone che conoscono i retroscena giusti. E fra queste ipotesi, i nomi di un paio di club ricorrono in maniera davvero insistente. Ce li teniamo per noi, e aspettiamo di vedere come evolverà la situazione. 
Nel frattempo, continueremo a fare ciò che abbiamo sempre fatto: scavare oltre la superficie delle notizie mainstream e indagare su quegli aspetti del calcio che ci sembrino anomali. Si chiama giornalismo, e per fortuna lo si può ancora fare in modo libero e indipendente. 

@pippoevai
Pippo Russo

L'aspetto giuridico è relativamente interessante, l'articolo non muove accuse penali, Russo non è un PM, semplicemente pone i riflettori su una situazione sospetta e potenzialmente pericolosa, sia per l'immagine della serie B e della città interessata, sia per i contorni di un'operazione di possibile riciclaggio di denaro. Forse le sfugge il compito del giornalismo d'inchiesta, che non è fare indagini (ci sono le FF.OO.) né sentenziare (tribunali), bensì sollevare sospetti su situazioni torbide, che magari risultano in nulla di fatto, ci può stare, o lei farebbe partire le indagini solo se certo dell'esistenza di un crimine? Non funziona così. Non comprendo il discorso legato ai reati passati: se compro una società con denaro proveniente da fondi offshore, ricavato da attività illecite o semplicemente nero, automaticamente l'acquisto di tale società diventa reato (riciclaggio), anche se l'atto in sé risulta in regola. Se metti un annuncio così ("broker benvenuti") sul quotidiano di un paradiso fiscale, non ti sorprendere se si faranno avanti personaggi che non guardino molto all'aspetto sportivo. Per quanto riguarda il Comune ed i tifosi ho parlato di interesse pubblico, il bilancio comunale ricava 120k € annui dall'affitto dello stadio, oltre ai probabili costi legati a manutenzione e sicurezza spettanti alla società. Cosa succederebbe se la nuova società risultasse poco stabile e dopo 2 anni fallisse? Sarebbe un grave danno al Comune, che pertanto ha tutto il diritto di conoscere i potenziali nuovi acquirenti e fare pressione (con metodi leciti) perché l'attuale proprietà venda bene. Ad ogni modo il Comune ha facoltà di vietarle la vendita di casa sua "a chi le pare", può emanare un'ordinanza che vieti la vendita a soggetti non residenti nella stessa Regione ad esempio, o solo a persone fisiche e non società, o imporre a chi acquista di rifare la facciata secondo certi crismi, il che comporterebbe una spesa extra tale da far fuggire gli acquirenti (tutti casi esistenti). Nel caso della vendita della società di calcio non potrebbe certo opporsi, ma potrebbe presentare una controproposta, come una cordata di imprenditori locali, se ritenesse poco valido chi trovato tramite quotidiano maltese. Poi sarà la proprietà attuale a decidere certo, ma l'opinione pubblica può fare pendere la scelta da un lato o dall'altro, anche questo è già accaduto.
Tutte le ultime sulla tua squadra sulle nostre app, scegli la tua: Android iOS Windows Phone
Leggi anche...
28/12
28
di Pippo Russo
ESCLUSIVO!
'Vuoi una squadra di B a 4 milioni?': a Malta si può comprare un club italiano
19/12
29
di Pippo Russo
ESCLUSIVO!
I misteri del calcio maltese - capitolo 2: da Parma e Inter a Napoli e Chievo, il Mosta FC colleziona gli esuberi della A
14/12
9
di Pippo Russo
ESCLUSIVO!
Palermo e il closing che non arriva mai
Commenti
Devi inserire un contenuto al tuo commento prima di inviarlo!
Grazie per averci inviato il tuo commento. È stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.

Hai mai pensato di aprire un blog su Vivoperlei? Scrivi il tuo articolo, potresti vincere un premio ogni settimana!

Chiudi e non mostrare più Apri un Blog su VXL
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.