Torino-Fiorentina 0-2

Sirigu 6,5:
para tutto quello che può parare salvando in più occasioni la porta del Torino. Si deve arrendere nel finale alle due conclusioni di Chiesa ma non poteva fare certo di più di quello che ha fatto. 

Izzo 6: buona la prestazione del numero 5 granata che vince molti dei duelli, soprattutto quelli fisici, a cui è chiamato. Nel primo tempo è bravo a fermare Muriel in più di un’occasione: guadagna la sufficienza in pagella. 

Nkoulou 7: la sua presenza in campo è stata in dubbio fino all’ultimo a causa della febbre avuta negli scorsi giorni. Il camerunese invece scende in campo e sfodera una prestazione di alto livello arricchita da una serie di ottimi interventi difensivi. 

(dal 27’ s.t. Lyanco 5,5: si fa portare via il pallone, forse fallosamente, da Chiesa in occasione del 2-0 viola che chiude la partita con qualche minuto di anticipo)

Djidji 5: dei tre difensori centrali del Torino l’ivoriano è quello che convince di meno. In occasione del primo gol della Fiorentina si fa anticipare da Simeone e non riesce poi a fermare l’argentino neanche commentando un fallo tattico. 

De Silvestri 6: dopo aver sfiorato per tre volte il gol nell’ultima partita giocata, quella contro la Lazio, anche quest’oggi va solo vicino alla rete, con un colpo di testa che termina di poco sopra la traversa. Nel complessivo buona la prestazione del terzino. 

Meité 5,5: dei tre centrocampisti centrali schierati quest’oggi da Mazzarri è quello che fatica di più. Tanti errori tecnici da parte del centrocampista francese che ora sarà costretto, per squalifica, a uno lungo stop in campionato.
Rincon 6: buona prestazione da parte del mediano venezuelano in fase di interdizione. Il numero 88 granata, soprattutto nel primo tempo quando la Fiorentina preme maggiormente, con i suoi recuperi riesce spesso ad allentare la pressione. 

Baselli 6,5: da applausi un suo assist di tacco per Falque a inizio secondo tempo. Il numero 8 del Torino quando ha la palla tra i piedi dà sempre l’impressione di poter creare qualcosa di pericoloso. Buono anche il suo supporto in fase difensiva. 

(dal 33’ s.t. Lukic: sv)

Aina 6: viene preferito ad Ansaldi per la sua velocità, ritenuta da Mazzarri un’arma utile per arginare Chiesa in fase difensiva. Il nigeriano svolge bene il suo compito e si rende anche pericoloso in fase offensiva con un colpo di testa, nel primo tempo, che termina però fuori. 

(dal 43’ s.t. Berenguer: sv)

Falque 5: lo spagnolo si vede poco, non riesce ad accendersi e a inizio secondo tempo si divora la rete del possibile vantaggio del Torino da solo a tu per tu con Lafont. Falque non è certo nella sua giornata migliore. 

Belotti 5: nel primo tempo il capitano del Torino si vede poco, nella ripresa ha invece almeno due grandi occasioni per andare a segno ma le sue girate non sono mai precise. Tanto buona volontà ma non basta. 


All. Mazzarri 5,5: perde Zaza a poche ore dalla partita ma nel secondo tempo potrebbe osare qualcosa in più, specialmente dopo lo 0-1 di Chiesa. Invece lascia in panchina gli attaccanti Edera e Parigini e rimane fedele fino all’ultimo al suo 3-5-2.