Psg-Dybala. Anche questo è un tormentone destinato a durare ancora a lungo. Nonostante ora dalla Juve filtri il messaggio che pure la Joya sia da considerare un giocatore fuori mercato, nel senso che in assenza di offerte concrete dopo il frenetico finale in Premier ormai non ci siano più i tempi per intavolare una trattativa tanto complessa. Che non potrebbe essere fine a se stessa, tra l'altro. Dal canto suo, Paulo, non ha mai smesso di ribadire la sua volontà di restare in bianconero. Nonostante tutto e nonostante tutti. Però in Europa c'è una situazione in pieno stato di fibrillazione, sta per succedere qualcosa di enorme, che a cascata coinvolgerà tanti giocatori e tanti club. Qualcosa che non è ancora accaduto. Ma per quanto alla fine anche oggi tutti siano rimasti al proprio posto, c'è movimento. Anche tra Psg e Dybala. C'E' TRIULZI – Jorge Antun è a Torino in questi giorni, nelle ultime settimane è stato lui a curare gli interessi della Joya e continuerà a farlo. Però Leonardo non ha bisogno di parlare con lui, o almeno non soltanto con lui. Prima di tornare alla carica con il giocatore e con la stessa Juve, pur sapendo ormai cosa servirà per convincere entrambi, rimane da capire esattamente quali rischi possa comportare arrivare a Dybala per quell'ormai famoso caso dei diritti di immagine e della causa tra l'argentino e la Star Image. Ecco perché i contatti di queste ore hanno visto il Psg parlare con Pierpaolo Triulzi, atteso anche a Parigi per approfondire l'argomento che ha di fatto spaventato anche Manchester United e Tottenham, nonostante le dichiarate resistenze di Dybala a volare verso la Premier. Il Psg si muove quindi, il tempo scorre, non ci si può permettere di arrivare all'ultimo con un tema così spinoso da affrontare. Leonardo parla con Triulzi. Mentre la Juve pensa a ricucire con Dybala e la Joya aspetta di capire come andrà a finire. Poi magari parlerà pure lui.